Far fronte al fabbisogno quotidiano di proteine, con un’alimentazione esclusivamente vegana o meno, non è così difficile come si potrebbe pensare. Vi sono infatti tanti ottimi modi per fare il pieno di proteine e oggi ve ne vogliamo presentare uno.

Una fantastica fonte di proteine vegane da integrare in modo semplice nella colazione sono i vari tipi di topping per i vostri muesli e porridge. Frutta secca, semi & co. non danno soltanto un tocco di croccantezza alla vostra colazione, ma contribuiscono a darvi una botta di energia per iniziare la giornata con il piede giusto.

Un altro vantaggio dei topping è la varietà e il gusto che essi portano nelle nostre tavole: con loro, a colazione non ci si annoia davvero mai! Potete utilizzarli anche per abbellire il piatto, perché – si sa – l’occhio vuole la sua parte, anche quando si mangia!

Pertanto, in questo articolo vi vogliamo presentare sei esempi di frutta secca e semi: deliziose fonti aggiuntive di proteine vegane, da cui ricavare tantissima energia!

1. Frutta secca

Noci, nocciole, mandorle e anacardi sono solo alcuni dei diversi tipi di frutta secca che si prestano a diventare ottimi topping per le vostre colazioni. La frutta secca contiene infatti molte proteine, grassi, fibre, vitamine e sali minerali. La maggior parte di essa conta tra i 15 e i 30 g di proteine per 100 g di prodotto: si tratta senz’altro di un’ottima fonte di proteine vegane. Le arachidi e le mandorle ne sono davvero ricche: 30 g ne racchiudono rispettivamente 7,7 g e 6,3 g. Inoltre, la frutta secca è ricca di acidi grassi omega-3, fondamentali nella nostra vita: il corpo non è in grado di produrli da solo e deve dunque assumerli tramite l’alimentazione.

Diversi studi scientifici hanno inoltre dimostrato che la frutta secca ha effetti positivi sul cervello e sulle sue prestazioni. Decisivi per il potenziamento delle capacità cerebrali sono le vitamine e i sali minerali di questo tipo di alimento, come la lecitina e vitamine del gruppo B (ad es. B1). Per questo motivo la frutta secca è particolarmente indicata come topping se dovete restare concentrati al lavoro tutto il giorno, oltre a fornirvi proteine come abbiamo già spiegato.

2. Semi di lino

Questi semini presentano un alto tasso di fibre. Due cucchiai al giorno possono avere effetti positivi sulla salute, l’importante è idratarsi a sufficienza allo stesso tempo. I semi di lino sono costituiti per il 24 % da proteine e contengono anche diversi amminoacidi essenziali, necessari per aumentare la massa muscolare.

3. Semi di chia

I semi di chia sono ormai molto noti e vengono annoverati tra le fonti di proteine vegane: giustamente! Presentano un elevato contenuto di omega-3 e sono una fonte naturale di ferro e molte importanti proteine. Questi semini neri miracolosi stimolano la digestione e aiutano a tenere sotto controllo la glicemia. Sono ottimi per contrastare i morsi della fame, soprattutto la voglia di dolci, in quanto favoriscono a lungo il senso di sazietà dopo la colazione.

4. Semi di canapa

Chi non ha ancora mai provato i semi di canapa deve assolutamente recuperare! Sono una fonte di proteine vegane completa, in quanto contengono tutti e dieci gli amminoacidi essenziali, i quali rafforzano il sistema immunitario e incentivano la rigenerazione. I semi di canapa sono una potente riserva di antiossidanti, vitamina E e diverse vitamine del gruppo B (in particolar modo la vitamina B2, che riveste un ruolo importante per la crescita muscolare). Con un tasso proteico del 30 % circa, i semi di canapa sono un’eccellente fonte di proteine vegane e pertanto ottimi anche per dare il via come si deve alla routine quotidiana. Non dimentichiamo che le proteine dei semi di canapa vengono assimilate molto meglio dal nostro corpo rispetto a quelle di altre fonti.

5. Semi di zucca

I semi di zucca sono un fonte proteica portentosa! Pensate, su 100 g di prodotto, 19 g sono proteine. Insomma, uno dei topping ideali per eccellenza se si vogliono assumere queste sostanze. Inoltre, contengono anche molta vitamina E, betacarotene e acidi grassi insaturi (> 80 %): fanno molto bene alla salute. Nel contempo, questi semi croccanti sono perfetti proprio ora che è autunno e inizia a fare freddo.

6. Semi di girasole

I semi di girasole sono costituiti per un quarto di proteine. Per un alimento vegetale si tratta una percentuale molto alta. Questi semi sono i topping ideali per i vostri muesli e porridge prima o dopo l’attività sportiva, poiché le proteine sono necessarie per l’accrescimento della massa muscolare. Oltre al mix di nutrienti di cui sono costituiti, i semi di girasole sono alimenti sazianti e preziosi.

Questi 6 esempi di semi e frutta secca non sono soltanto eccellenti fonti proteiche alleate della salute, ma anche ingredienti deliziosi. Nel nostro Mix di Semi biologici del Buongiorno trovate una miscela vincente di semi di lino, semi di psillio, di chia e di canapa. Il mix è caratterizzato dalla presenza di fibre e acidi grassi omega-3. Con un elevato tasso di proteine (22 %), il Mix di Semi biologici del Buongiorno sono il topping perfetto per i vostri porridge, muesli e smoothie bowl. Non importa se li utilizziate singolarmente o combinati, i diversi semi e la frutta secca sono golose decorazioni insuperabili. Le loro proteine, i micronutrienti e gli oligoelementi vi faranno iniziare la giornata a pieno regime.