Colazione biologica tirolese - Fare una colazione sana non è mai stato così facile

Sport e dieta ideale

febbraio 26, 2021
  • Sport
Sport e dieta ideale

Una dieta equilibrata e sana è importante in tutti i settori della vita. Ma soprattutto per gli atleti attivi – sia negli sport professionali che nel tempo libero – la giusta composizione alimentare, a partire da una sana colazione, gioca un ruolo speciale.

L’esercizio fisico regolare e l’esercizio fisico hanno un effetto positivo sulla salute fisica e mentale e sul peso corporeo.

Soprattutto nel lavoro quotidiano moderno, che spesso consiste di lunghe ore di seduta, il movimento fornisce varietà.

Inoltre, riduce la sensazione di stress. Tuttavia, la dieta giusta è anche importante per poter godere appieno dei benefici dell’esercizio fisico.

A volte un piano nutrizionale formulato individualmente può avere senso, soprattutto se l’esercizio fisico regolare è parte integrante della vita quotidiana.

Come dovrei nutrirmi come atleta? Per gli atleti, l’attenzione in termini di nutrizione dovrebbe essere rivolta a una dieta varia e completa.

La piramide alimentare, che è fornita dalla DGE, la Società Tedesca per la Nutrizione, per esempio, può essere utilizzata come base.

Fornisce informazioni sul tipo e la quantità di alimenti e bevande che dovrebbero essere consumati. Tutti i cibi sono ammessi se sono nel giusto rapporto tra di loro.

Le raccomandazioni possono quindi essere adattate alle rispettive esigenze a seconda dello sport (trail running, mountain bike, arrampicata, CrossFit, corsa,…) e dell’intensità dell’allenamento. 

Le persone atleticamente attive hanno un consumo energetico più elevato rispetto a coloro che non praticano o difficilmente praticano sport. E con l’aumentare della gamma di movimento, il consumo di energia aumenta naturalmente.

Quando si scelgono gli alimenti, è quindi necessario assicurarsi che il consumo aggiuntivo di energia sia bilanciato di conseguenza. Una selezione di alimenti basata su questo può garantire l’apporto energetico, ma anche un apporto sufficiente di vitamine, minerali e carboidrati.

Nel seguito, discuteremo in modo più dettagliato perché alcuni nutrienti e un apporto sufficiente di carboidrati sono importanti nello sport. 

Che ruolo gioca la dieta?

produzione energetica;

Come già accennato, le persone atleticamente attive dovrebbero prestare attenzione a una dieta equilibrata che fornisca loro energia sufficiente, perché: Senza energia, non avviene alcuna prestazione.

L’energia fornita deve corrispondere almeno all’energia consumata (fatturato di base). Ciò consente la conclusione inversa che l’alimentazione di energia richiesta dipende individualmente dalla rispettiva intensità di potenza.

Approvvigionamento energetico nello sport attraverso la nutrizione

Grazie ai numerosi fiocchi d’avena, muesli e porridge forniscono la base perfetta per un inizio di giornata energico. Soprattutto se sei attivo nello sport, il nostro porridge proteico è l’ideale. L’alto contenuto di proteine e fibre ti dà molta forza ed energia prima dell’esercizio fisico, ma anche per padroneggiare la giornata.

Metabolismo durante l’esercizio fisico

Mentre il significato effettivo del termine “metabolismo” (noto anche come “metabolismo”) descrive la totalità di tutti i processi chimici nel corpo, è comunemente inteso come il consumo di calorie.

Il metabolismo, e quindi il consumo calorico, è stimolato dalle normali attività sportive. Così, il fabbisogno calorico aumenta anche con l’aumento dell’esercizio fisico.

Con il giusto allenamento, è possibile stimolare il metabolismo e perdere peso in modo sano a lungo termine. Oltre a uno stile di vita atleticamente attivo, la dieta giusta può anche aiutare a stimolare il metabolismo.

Particolarmente indicati prodotti integrali e frutta a guscio nonché spezie speziate (peperoncino, peperoncino). Ma attenzione: un cambiamento dietetico da solo non serve a nulla.

Al fine di ottenere risultati veramente a lungo termine, un sacco di esercizio fisico o sport regolari sono indispensabili. Questo è molto più efficace nel lungo periodo e anche più sano rispetto alle diete frequenti o estreme. Com’è possibile?

Lo sport non solo consuma energia, ma costruisce anche massa muscolare. Questo aumenta automaticamente il metabolismo di base, perché i muscoli hanno bisogno di più energia rispetto ad altri tessuti quando sono a riposo. 

Carboidrati nello sport

I carboidrati sono una delle più importanti fonti di energia per il nostro metabolismo. I carboidrati mantengono acceso il nostro motore interno, per così dire.

Se non forniamo regolarmente al nostro corpo questa energia, ci sentiamo deboli e non concentrati. Quindi, più attivo è il tuo stile di vita, più si dovrebbe mangiare.

Gli atleti professionisti – in particolare gli atleti di resistenza – hanno scoperto questa conoscenza da tanto e si nutrono di conseguenza. Ad esempio, i carboidrati costituiscono dal 50 al 60 per cento dell’assunzione di cibo in persone atleticamente attive. 

Tuttavia, è importante prestare attenzione al tipo – dovrebbero essere scelti carboidrati prevalentemente complessi con un basso indice glicemico. Questi includono tutti gli alimenti più o meno ricchi di carboidrati non trasformati. 

  • Farina d’avena e cereali integrali e relativi prodotti (ad esempio, tagliatelle integrali, farina d’avena, muesli di betulla)
  • Riso
  • Frutta a guscio e legumi come piselli o lenticchie
  • Patate
  • Pasta

Questi hanno ancora il loro contenuto di fibre originale e allo stesso tempo hanno un basso indice glicemico.

Offrono anche un’alta densità nutritiva e sono ricchi di oligoelementi, vitamine e minerali, nonché sostanze vegetali secondarie che favoriscono le prestazioni. I cibi iperglicemici, invece, di solito producono solo calorie vuote.

Non hanno alcun valore aggiunto né per gli atleti né per le persone con bassa attività fisica. Anche il glucosio o glicosio svolge un ruolo speciale, in quanto è la fonte energetica più importante oltre al fruttosio e al galattosio.

È l’unità più piccola e comune di carboidrati ed è anche comunemente conosciuta come destrosio, zucchero d’uva o semplicemente zucchero.

Per inciso, il glicosio nel fegato viene convertito nel cosiddetto glicogeno e immagazzinato lì così come nei muscoli.

Il glicogeno immagazzinato nel fegato serve a mantenere i livelli di zucchero nel sangue, mentre la proporzione dei muscoli immagazzinati nelle cellule muscolari serve come riserva di energia. Pertanto, il corpo può utilizzarlo per la produzione immediata di energia, se necessario. 

Quale frutta fa bene allo sport?

La frutta e la verdura fresca non devono mancare in nessun menu. Con numerose vitamine, la frutta rafforza il sistema immunitario e – se specificamente selezionata e utilizzata – può anche essere utile per la costruzione muscolare, la resistenza o la combustione dei grassi.

Essendo una ricca fonte di vitamine, minerali e altri nutrienti, vari frutti possono contribuire a una forte difesa immunitaria, alla salute cardiovascolare e alla funzione cerebrale.

Ciò consente agli atleti di ottimizzare le loro prestazioni di allenamento con i frutti giusti. Le mele sono considerate il frutto per eccellenza con i loro oltre 300 ingredienti alle nostre latitudini.

Contengono la creatinina colorante naturale, che è positiva per l’assorbimento di ossigeno e può quindi influenzare positivamente gli aumenti delle prestazioni nell’intervallo di resistenza. 

Ma anche altri frutti hanno molto da offrire. I seguenti frutti sono particolarmente adatti per gli atleti in quanto offrono molta potassio, vitamina C, antiossidanti, ferro e altri nutrienti rilevanti, che aumentano le prestazioni, sostengono la rigenerazione e inibiscono l’infiammazione:

  • Banane
  • Arance
  • Fragaria
  • Lamponi
  • Mirtillo rosso
  • ananasso
  • Albicocca
  • Uva secca
Rezept vegane und zuckerfreie Cranberry-Kirsch Riegel
Stampa ricetta
0 da 0 voti

Barrette ai mirtilli rossi, vegane e senza zucchero

Le barrette vegane di ciliegia al mirtillo rosso con cereali vengono preparate velocemente e con pochi ingredienti. Ma le barrette fruttate sono piene di preziosi nutrienti e fibre e quindi soddisfano a lungo.
Preparazione15 min
Cottura25 min
Tempo totale40 min
Porzioni: 12

Ingredienti

  • 240 g Verival Cranberry Cherry Cereal
  • 40 g Farina di frumento
  • 70 g Purea di mele
  • 1/2 TL Cannella
  • 1 TL Succo di limone
  • 3 EL Sciroppo d’acero
  • 3 EL Sciroppo d’agave
  • 1 TL Lievito per dolci puro

Istruzioni

  • Preriscaldare il forno a 180°C.
  • Stendere una forma rettangolare (circa 32 cm x 24 cm) con carta da forno.
  • Semplice: mescolare tutti gli ingredienti insieme.
  • Stendere il composto nella teglia preparata e cuocere sulla guida centrale del forno per circa 25 minuti.
  • Con un coltello affilato, dividere il composto in circa 12 barre.
  • Lasciare raffreddare e le deliziose barrette di mirtillo rosso sono pronte.

Attenzione all’ipoglicemia nello sport (ipoglicemia)

L’ipoglicemia (ipoglicemia) è uno stato fisico di emergenza causato da un contenuto di glucosio troppo basso. I trigger sono di solito varie malattie metaboliche, una dieta sbagliata o un sovraccarico fisico, ad esempio attraverso lo sport. 

In particolare nelle fasi di allenamento o competizione più lunghe, gli atleti devono quindi prevenire l’ipoglicemia.

Assicurati di fornire al tuo corpo energia sufficiente, il glucosio, che serve come combustibile per le cellule. Tuttavia, dipende dal giusto livello e dalla scelta dei giusti fornitori di energia.

I prodotti ad alta densità energetica, come i noodles integrali o il riso integrale, sono adatti come alimenti. L’assunzione di cibo dovrebbe avvenire circa due o tre ore prima della forma fisica. 

Proteine

Le proteine non dovrebbero mancare nella dieta quotidiana. Oltre ai carboidrati e ai grassi, è la più importante fonte di energia per il nostro corpo.

Fornisce al corpo importanti elementi costitutivi, i cosiddetti amminoacidi. Gli aminoacidi sono coinvolti in molti processi – come la costruzione muscolare – motivo per cui gli esseri umani non possono sopravvivere senza proteine.

Il termine “proteine” può essere fuorviante perché è molto più dell’ingrediente effettivo delle uova di pollo. Le proteine si trovano non solo nelle uova, ma anche in serie numeriche di altri alimenti animali e non.

Ad esempio, la farina d’avena è un eccellente donatore di proteine. Farina d’avena, cereali integrali, granola e porridge sono perfetti per fornire ai vegetariani e ai vegani proteine sufficienti senza dover ricorrere ad additivi. 

Costruzione muscolare e conservazione muscolare con proteine

Oltre ai grassi e ai carboidrati, le proteine appartengono ai cosiddetti macronutrienti e servono il corpo in gran parte per  la produzione di energia.

Inoltre, una dieta ricca di proteine supporta anche la costruzione muscolare. Le proteine sono, per così dire, una base per la costruzione di nuove fibre muscolari.

In caso di stress minimi – e soprattutto in caso di lesioni – le proteine vengono utilizzate per la rigenerazione. Quindi, se vuoi allenarti regolarmente e costruire i muscoli, dovresti prestare attenzione a una dieta ricca di proteine.

Nell’interesse di una dieta equilibrata, la DGE raccomanda un apporto proteico giornaliero di 0,8 g per kg di peso corporeo.

Con un peso di 70 kg, si ottengono 56 g di proteine al giorno. Per la costruzione muscolare attiva, tuttavia, può anche essere più, vale a dire fino a 2 g per kg di peso corporeo.

Questo valore è considerato la quantità massima di proteine che il corpo umano può utilizzare al giorno. I prodotti della nostra gamma sportiva forniscono al tuo corpo tutta la potenza delle proteine vegetali pure e degli aminoacidi essenziali, minerali e vitamine contenuti nell’avena.

Vengono utilizzati solo fornitori di proteine vegane e senza lattosio. Riempi le tue riserve di nutrienti e ottieni l’approvvigionamento energetico ottimale per gli atleti.

Oltre alla quantità di proteine, la qualità delle proteine è molto importante per noi. Al fine di supportare idealmente la costruzione muscolare, abbiamo combinato gli ingredienti ricchi di proteine in modo tale che le proteine alimentari possano essere perfettamente convertite in proteine corporee.

Costruzione muscolare e mantenimento muscolare con proteine vegetali

Proteine per atleti di resistenza

Sebbene l’importanza delle proteine negli sport di forza sia ben nota, esse svolgono anche un ruolo importante negli sport di resistenza.

Poiché svolgono un ruolo importante nell’organismo, hanno generalmente un effetto positivo sulle prestazioni, sul sistema immunitario e sulla rigenerazione. Alla fine, anche gli atleti di resistenza ne beneficiano.

L’attenzione qui non è necessariamente sulla costruzione, ma sul mantenimento della massa muscolare esistente.

Anche ottimizzare la forza muscolare e garantire la rigenerazione dopo l’allenamento gioca un ruolo cruciale. La farina d’avena ha un punteggio non da poco con il suo alto contenuto proteico.

I piccoli fiocchi sono veri e propri punti di forza, quindi 100 grammi di avena forniscono circa 14 grammi di proteine. |||UNTRANSLATED_CONTENT_START|||Damit zählt das Getreide zu den eiweißreichsten pflanzlichen Lebensmitteln überhaupt und ist perfekt für den Muskelaufbau. |||UNTRANSLATED_CONTENT_END|||

Il corpo umano ha bisogno di proteine non solo per i diversi processi metabolici, ma anche per rafforzare i muscoli.

|||UNTRANSLATED_CONTENT_START|||Pflanzliche Proteine, die in Gemüse oder Getreide vorkommen, sind außerdem cholesterinfrei und enthalten ungesättigte Fettsäuren. |||UNTRANSLATED_CONTENT_END|||E forniscono fibre saturanti, che favoriscono anche la digestione. Quindi offrono forza e prestazioni su tutta la linea – e non solo come pasto pre-sportivo. 

Grassi

La parola “grasso” può generalmente evocare numerose associazioni negative. Tuttavia, il grasso è in realtà una parte essenziale di qualsiasi dieta equilibrata. La nostra energia proviene principalmente da grassi, carboidrati e proteine.

Mentre le proteine sono considerate cruciali per la costruzione muscolare (vedi sopra), anche gli altri due nutrienti principali svolgono un ruolo importante.

Indipendentemente dal fatto che tu sia una persona atletica o meno, dovrebbero essere adeguatamente sistemati nel vostro piano di dieta.

Se sei attivo nello sport, i grassi dovrebbero rappresentare circa il 20-20 per cento delle calorie giornaliere. È necessario assicurarsi che i seguenti acidi grassi sono inclusi nel vostro programma di dieta:

  • Acidi grassi saturi (carne, salsiccia, formaggi, grassi animali)
  • Acidi grassi insaturi (carne, cereali, patate)
  • Acidi grassi polinsaturi come gli acidi grassi omega-3 e omega-6 (salmone e altri pesci, semi di chia, olio di cartamo e altri oli)

Se volete mangiare più grassi, la dieta chetogenica può essere quella giusta per voi: Una dieta chetogenica è caratterizzata da una dieta estremamente ricca di carboidrati e zuccheri, ma molto ricca di grassi.

Il risultato è un cambiamento nel metabolismo, in cui il corpo è costretto ad attingere l’energia necessaria dai depositi di grasso.

Fai attenzione a non assumere troppo grasso, tuttavia, perché molti alimenti contengono grassi, anche se non vuoi sospettarlo. In questo modo, la nostra dieta è generalmente troppo ricca di grassi. 

Vitamine, minerali e oligoelementi

Vitamine, minerali e oligoelementi fanno parte di ogni dieta. Svolgono anche un ruolo importante negli atleti.

Una dieta equilibrata secondo i valori di riferimento della Società Tedesca per la Nutrizione garantisce anche l’apporto di tutti i nutrienti importanti.

Non solo carboidrati, grassi e proteine vengono aggiunti in un rapporto adeguato. Viene inoltre garantito un sufficiente apporto di vitamine, minerali e oligoelementi senza dover ricorrere ad integratori alimentari. I valori di riferimento possono essere facilmente riassunti come segue:

  • Ricco: cibi e bevande vegetali
  • Moderato: alimentazione animale
  • Economico: cibi e dolci ad alto contenuto di grassi

Vitamine per la perdita di peso

Oltre alla vitamina C a tutto tondo, le vitamine del gruppo B hanno una reputazione particolarmente buona come più snelle. Sostengono il corpo nella combustione dei grassi e forniscono un ulteriore bonus per i nervi forti e un buon umore.

Le vitamine B2, B3 (niacina), B5 (acido pantotenico), B7 (biotina) e vitamina B12 controllano il metabolismo e stimolano la degradazione del grasso corporeo. 

Controllo del peso con BMI

Se vuoi monitorare o monitorare i tuoi progressi nella perdita di peso, vale la pena calcolare il tuo Indice di Massa Corporea, BMI in breve.

Questo fornisce anche informazioni sul peso ideale e si può costruire su di esso per creare o adattare il vostro ulteriore programma di allenamento e nutrizione.

Il calcolo dell’IMC utilizzando un calcolatore dell’IMC risulta dal rapporto tra peso corporeo e altezza corporea e può essere facilmente calcolato utilizzando la seguente formula: Peso corporeo [kg]/(altezza corporea [m])². Un IMC compreso tra 18,5 e 24,9 corrisponde a un peso normale.

Vitamine per la costruzione muscolare

Si può anche sostenere e anche aumentare la costruzione del muscolo con alcune vitamine. La vitamina B6 è coinvolta nel metabolismo proteico, il che significa che supporta la perdita di grasso e allo stesso tempo promuove la costruzione muscolare.

Questa vitamina si trova in riso, patate, banane e noci. La vitamina B1, invece, rende i muscoli forti e favorisce la digestione dei carboidrati. Inoltre, assicura un equilibrio proteico equilibrato.

Vitamine per la costruzione muscolare nell'avena

Equilibrio dei liquidi e assunzione nello sport

Acqua potabile: quando e quanto?

Una dieta sana include anche un’adeguata idratazione. Il nostro corpo ha bisogno di liquidi per sopravvivere e come linea guida si considera una quantità di circa 2,5 litri al giorno.

Preferibilmente, l’alimentazione di liquido dovrebbe consistere principalmente di acqua ed essere distribuita per l’intera giornata. Tuttavia, le bevande caffeinate e alcoliche non sono appropriate. 

Bibite sportive

Durante le attività sportive o altri sforzi fisici, il corpo perde liquidi, motivo per cui si dovrebbe bere di più in questi casi. Solo in questo modo è possibile mantenere la perdita di liquido il più bassa possibile ed evitare un calo delle prestazioni e, nel peggiore dei casi, la disidratazione.

Purtroppo, la sete spesso si verifica troppo tardi e se si ha sete, non è più un segnale di avvertimento. Si dovrebbe quindi sempre bere prima di avere sete. 

Durante l’esercizio fisico, il liquido assorbito dovrebbe fornire energia e minerali, i cosiddetti elettroliti.

Le bevande isotoniche che hanno la stessa concentrazione di particelle del nostro sangue sono adatte a questo scopo. Le bevande ipertoniche, invece, prelevano acqua dal corpo, il che può portare ad un aumento della sete e della disidratazione, oltre a dolori addominali e diarrea. Queste includono limonate, succhi di frutta e bevande energetiche. 

Differenziazione tra sport di resistenza e sport di forza

Lo sport e l’esercizio fisico sono salutari e si mantengono in forma. Alla fine, che tipo di sport è coinvolto è irrilevante e dipende dalle preferenze personali. Mentre alcuni esercitano la loro forza in palestra, altri giurano per il movimento in natura, che promuove principalmente la resistenza. 

Tuttavia, gli sport di resistenza e forza non sono solo due diversi tipi di allenamento se visti in superficie, perché allenano diverse fibre muscolari.

E la natura dei nostri muscoli dipende da quanto siamo veloci, persistenti o forti. Come spesso accade nella vita, quindi, una sana miscela dovrebbe essere scelta anche per lo sport al fine di raggiungere obiettivi ottimali. 

  • Sport di resistenza: allena più fibre muscolari rosse (slow-twitch); queste si contraggono molto lentamente, ma sono particolarmente durature
  • Strength Sports: allena le fibre muscolari più bianche (fast-twitch); queste si contraggono rapidamente e sono responsabili di movimenti intensi e forti

Qual è la differenza nel fabbisogno di nutrienti per gli sport di forza e resistenza?

Mentre gli atleti di forza dovrebbero prestare principalmente attenzione a un elevato apporto proteico, gli atleti di resistenza – soprattutto in competizione – si affidano a riserve di carboidrati pieni.

In generale, tuttavia, una dieta varia che contiene proteine, grassi e carboidrati sani, nonché vitamine e minerali è vantaggiosa e ti porterà in modo sicuro da o verso la tua destinazione.

La farina d’avena è un alimento particolarmente prezioso, che tu faccia esercizio fisico o meno. Con il loro alto contenuto di vitamine, minerali e proteine, sono veri fornitori di energia e di energia. La farina d’avena è perfetta per le persone attive grazie al suo alto contenuto proteico. 

Essi sono lentamente degradati dal corpo e sono quindi perfettamente adatti per l’approvvigionamento energetico a lungo termine.

Soprattutto se sei attivo nello sport, il nostro porridge proteico è l’ideale. L’alta percentuale di proteine e fibre ti dà molta forza ed energia prima dell’esercizio fisico.

Il fabbisogno energetico e nutritivo aumenta durante lo sport?

Durante lo sport, la domanda di energia e nutrienti aumenta. Fondamentalmente, il fabbisogno energetico delle persone è costituito da vari valori, tra cui il fatturato di base e il fatturato di potenza.

Gli atleti hanno un fatturato delle prestazioni significativamente più alto e anche un fatturato di base rispetto alle persone che non sono attive nello sport.

Di conseguenza, aumenta anche il fabbisogno energetico, in particolare quando si tratta di atleti ad alte prestazioni e atleti ad alte prestazioni.

Mentre il consumo energetico giornaliero degli atleti di base è solo leggermente superiore a quello delle persone atleticamente inattive, può arrivare fino a 8000 kcal al giorno per gli atleti professionisti nelle ore di punta.

Idealmente, gli atleti agonistici dovrebbero raggiungere l’assunzione giornaliera di cibo con cinque o sei pasti. Al fine di garantire un approvvigionamento energetico sufficiente, tutti gli atleti – compresi gli atleti dilettanti – dovrebbero prestare attenzione ai seguenti punti oltre a una versatilità equilibrata:

  • assunzione on-demand di vitamine, minerali e oligoelementi 
  • ad alta densità nutritiva (frutta, verdura, cereali integrali, latticini, carne magra e pesce)
  • approvvigionamento sufficiente di liquido
  • assunzione sufficiente di carboidrati
  • assunzione di grassi sufficiente e controllata
  • Fornitura di proteine di alta qualità

Cosa e quando devo mangiare prima dell’esercizio fisico?

Si sconsiglia di mangiare direttamente prima dell’esercizio fisico. Quando lo stomaco è pieno, il corpo ha prima bisogno di riposo per digerire il cibo ingerito.

Pertanto, dopo un pasto completo, si dovrebbe lasciare trascorrere almeno due ore fino all’allenamento. Più breve è la distanza tra il pasto e l’allenamento, più piccola dovrebbe essere la porzione e contenere il maggior numero possibile di carboidrati e alcune proteine. 

Il nostro Porridge Proteico Sportivo senza glutine è il riscaldamento ideale per una colazione sana e prima dell’esercizio fisico. Si compone di un mix di banane, datteri, semi di lino, maca in polvere, girasole e proteine dei semi di zucca in polvere, raffinato con cioccolato made in Austria.

Il porridge proteico fornisce un apporto energetico ottimale e crea le condizioni ideali per qualsiasi tipo di allenamento di resistenza e altri sport.

Sport Müsli, invece, è un fornitore di energia a base di proteine vegetali. La deliziosa miscela è composta da farina d’avena integrale, teffcrispies (miglio nano), chips di cocco, anacardi, amaranto soffiato, semi di zucca, semi di canapa e cornflakes.

Il cereale proteico garantisce un lungo apporto energetico e ti supporta nel raggiungimento dei tuoi obiettivi personali nell’area endurance.

Cereali sportivi con proteine vegetali

Cibo post-addestramento?

Dopo l’esercizio fisico, il corpo può accumulare glucosio e proteine particolarmente bene. Pertanto, si dovrebbe prendere una combinazione di carboidrati e proteine dopo l’allenamento.

Gli esperti consigliano di aspettare almeno 45 minuti prima di mangiare qualsiasi cosa dopo l’esercizio. Tuttavia, se si attende più di due ore, si rischia un sottoapprovvigionamento dei muscoli.

Se siete in una fase di perdita di peso, si raccomandano carboidrati con un basso indice glicemico (mele, quinoa, tagliatelle integrali).

La costruzione muscolare, invece, permette di consumare più carboidrati con un indice glicemico medio-alto (banane, datteri, patate, riso, pane di grano). Il loro assorbimento provoca un’elevata secrezione di insulina e questo a sua volta provoca un buon assorbimento di glucosio nelle cellule.

Al contrario, l’apporto di proteine ripara i danni alle cellule muscolari, aumenta i muscoli e controlla enzimi e ormoni.

Quindi, se hai un allenamento intensivo alle spalle, ti consigliamo di fare uno spuntino subito dopo. Il nostro frullato proteico VERIVAL (con aroma di fragola e bromo) è perfetto in questo caso. Questa miscela a carica proteica fornisce energia rapida con i migliori ingredienti in movimento.

I prodotti speciali, cioè gli integratori alimentari, sono necessari nello sport?

Una dieta equilibrata e completa garantisce anche un apporto ottimale di energia e di tutti i nutrienti per gli sport di base. Solo con un allenamento di almeno un’ora al giorno o nella maggior parte dei giorni della settimana con almeno media intensità la necessità può aumentare.

Una dieta sportiva speciale diventa necessaria quando l’allenamento orientato alle prestazioni fa parte della routine quotidiana e la partecipazione alle competizioni diventa l’obiettivo dichiarato. Ciò richiede un maggiore apporto di energia, liquidi e nutrienti. 

Le attività sportive possono differire notevolmente l’una dall’altra sia qualitativamente che quantitativamente. Poiché il fabbisogno energetico e nutritivo può variare individualmente a seconda dello sport e dell’atleta, è necessario tenere conto della portata e del livello di prestazione dell’allenamento, nonché degli obiettivi speciali.

Il piano nutrizionale appropriato deve quindi essere sempre elaborato in collaborazione con il proprio personal trainer o un altro esperto. 

Cosa non dovresti mangiare come atleta?

Che tu sia un hobbista o un professionista, una dieta equilibrata è la A e la O. E mentre le preferenze personali e le eventuali intolleranze giocano naturalmente un ruolo, alcune regole di base dovrebbero essere osservate. 

Ciò che è vero nella vita quotidiana ha ancora più peso quando ci si allena: non solo per prevenire chili in eccesso, una dieta ricca di grassi dovrebbe essere dispensata.

Anche per prevenire affaticamento e inerzia, si consiglia di prestare attenzione al contenuto di grassi del cibo. Come è già stato detto più volte, spesso non si tratta di COSA, ma di COME. Ciò significa che l’assunzione di cibo poco prima dell’esercizio fisico deve essere evitata quando possibile.

Conclusione: Cosa devo mangiare quando mi alleno?

Non esiste una dieta ideale per atleti e atleti. In dettaglio, dipende sempre da vari fattori quali:

  • Sport
  • Intensità e obiettivo della formazione
  • Preferenze personali
  • Requisiti fisici ed eventuali intolleranze

Tuttavia, ci sono naturalmente alimenti che sono vantaggiosi per lo sport. Inoltre, i piani nutrizionali preparati e coordinati di persona con il tuo personal trainer o un dietologo sono utili per ottenere il massimo dall’allenamento.

Assicurati di seguire una dieta a basso contenuto di grassi se vuoi rimanere in forma e non ingrassare.

Nel nostro assortimento disponiamo di una vasta gamma di prodotti deliziosi e salutari che garantiscono un approvvigionamento energetico ottimale, soprattutto per lo sport. 

I prodotti della nostra gamma VERIVAL Sport forniscono al tuo corpo tutta la potenza delle proteine vegetali e degli aminoacidi essenziali.

Vengono utilizzati solo fornitori di proteine vegane e senza lattosio. Oltre alla quantità di proteine, la qualità delle proteine è molto importante per noi. Al fine di supportare idealmente la costruzione muscolare, abbiamo combinato gli ingredienti ricchi di proteine in modo tale che le proteine alimentari possano essere perfettamente convertite in proteine corporee.

Il nostro cereale proteico senza glutine, ad esempio, è un mix di semi di girasole, mandorle, semi di anacardi, semi di zucca, nocciole, chips di cocco, semi di lino e semi di sesamo, raffinati con cubetti di mela, fichi e ribes.

Permette un inizio giornata a basso contenuto di carboidrati e supporta una dieta equilibrata.

I prodotti della nostra gamma VERIVAL Sport forniscono al tuo corpo tutta la potenza delle proteine vegetali e degli aminoacidi essenziali.

Vengono utilizzati solo fornitori di proteine vegane e senza lattosio. Nulla ostacola l’allenamento pre-pranzo, la corsa al mattino o la sessione di allenamento della forza dopo il lavoro!