Colazione biologica tirolese - Fare una colazione sana non è mai stato così facile

Quali carboidrati posso mangiare?

aprile 28, 2020
  • Sport
Quali carboidrati posso mangiare?

Molte persone sono convinte che i carboidrati siano addensanti fondamentalmente malsani. Ciò è sostenuto anche dal settore pubblicitario, perché Low Carb è attualmente in piena tendenza. I carboidrati hanno una reputazione peggiore di quella che meritano.

Quindi cosa è vero per quanto riguarda i macronutrienti? Pane, patate e simili in realtà vanno direttamente nei depositi di grasso del nostro corpo? E i carboidrati sono tutti uguali? Dovremmo farne a meno del tutto? E cosa succede veramente nei nostri corpi quando li consumiamo? Queste domande e ulteriori suggerimenti su come gestire correttamente i carboidrati nella vostra dieta riceveranno risposta in questo articolo.

Cosa sono i carboidrati?

Carboidrati - fornitori di energia per eccellenza

Appartengono ai macronutrienti, nonché ai grassi e alle proteine. I macronutrienti sono gli elementi costitutivi di cui il nostro corpo ha bisogno per mantenere tutte le funzioni vitali come la respirazione e il funzionamento degli organi. Inoltre, abbiamo bisogno di macronutrienti per darci calorie, cioè energia, per il giorno.

I macronutrienti hanno diverse funzioni nel corpo. Le proteine, ad esempio, sono note per essere necessarie per la riparazione e il mantenimento muscolare. I grassi, invece, regolano il nostro equilibrio ormonale e costruiscono le pareti cellulari. Sia i grassi che le proteine sono quindi materiali da costruzione indispensabili per il nostro corpo, che dobbiamo assolutamente assorbire attraverso la nostra dieta.

E i carboidrati? I carboidrati, costituiti da molecole di zucchero, hanno principalmente il compito di fornire energia. Essi sono responsabili di garantire che il cervello possa funzionare con successo e darci la forza di padroneggiare la nostra vita quotidiana. Il nutriente costituisce la maggior parte delle diete della maggior parte delle persone.

Quali sono i benefici dei carboidrati?

Anche se gli appassionati della dieta a basso contenuto di carboidrati spesso sostengono che i carboidrati sono completamente inutili nella dieta, hanno l’importante compito di fornire energia. Sono i più facili da usare per il corpo e soprattutto per il cervello e forniscono energia veloce quando necessario per l’attività mentale o fisica.

Bisogno giornaliero di carboidrati

Carboidrati buoni e cattivi – dovresti sapere

Spesso tutti i carboidrati vengono gettati nella stessa pentola e parlati male. È un equivoco che tutti i carboidrati influenzino l’organismo allo stesso modo. Esistono infatti tre diversi tipi di nutrienti, che vengono suddivisi in gruppi in base al numero di mattoncini di zucchero:

1. Monosaccaridi: Questi includono sia glucosio che fruttosio.

2. Zucchero doppio (disaccaridi): lo zucchero di famiglia, il lattosio e lo zucchero di malto appartengono a questo gruppo.

3. Polisaccaridi: sono contenuti sia nelle patate sotto forma di amido che nei prodotti integrali, nei cereali e nei legumi.

Sia lo zucchero singolo che lo zucchero doppio sono spesso utilizzati per dolcificare dolci, dolci e limonate. Essi portano ad un rapido aumento dei livelli di zucchero nel sangue, dopo di che il corpo reagisce con il rilascio di insulina per abbassare il livello.

Abbassare rapidamente i livelli di zucchero nel sangue ti farà venire di nuovo fame poco dopo aver consumato questi zuccheri. Inoltre, questi carboidrati (ad eccezione della frutta) contengono una piccola quantità di vitamine e minerali, quindi sono „calorie vuote“ e possono portare all’aumento di peso.

Gli zuccheri multipli, chiamati anche carboidrati complessi, non hanno questo effetto. Essi portano ad un aumento più lento e diminuzione dei livelli di zucchero nel sangue e quindi non causano voglie. Contribuiscono anche ad una sana digestione. Sono contenuti, ad esempio, nel porridge o nei cereali.

Tabella degli alimenti – carboidrati dal bene al male

I carboidrati „buoni“ contengono:

  • Frutta fresca
  • ortofrutticoli allo stato naturale
  • LEGUMINOSE
  • Prodotti a base di cereali integrali
  • Patate ai cereali
  • Fiocchi di avena
  • riso integrale e noci

I carboidrati „cattivi“ contengono:

  • Dolci
  • Torta
  • Biscotti
  • Succhi
  • Limonate e bibite analcoliche
  • pane bianco e panini
  • Riso Bianco
  • Ghiaccio dell' arena
  • Tagliatelle (non integrali)
  • piastrine di silicio
  • Patatine fritte
  • Pizza, ecc.

Quali carboidrati dovrei mangiare?

I carboidrati complessi fanno parte di una dieta sana e sono un importante fornitore di energia, soprattutto a colazione. Piatti come porridge o cereali forniscono un elevato numero di carboidrati complessi e costituiscono la base per un sano inizio di giornata.

Nell’offerta di Verival troverai tantissimi modi e opzioni per soddisfare il tuo fabbisogno energetico mattutino. Per esempio, farina d’avena e avena durante la notte sono veri superfood e una colazione molto sana, perché contengono molte vitamine del gruppo B e altre vitamine e minerali.

Quali carboidrati ti fanno ingrassare?

Una dieta, che consiste in gran parte di zuccheri singoli e doppi, può portare a regolari attacchi di fame e quindi addensarsi a lungo termine a causa dei grassi immagazzinati. Un’eccezione a questo è la frutta, perché contiene anche un gran numero di vitamine e minerali importanti oltre agli zuccheri semplici.

Tuttavia, gli zuccheri singoli e doppi ti ingrassano solo se vengono consumati in grandi quantità. Una piccola quantità di dolci e dessert può quindi essere gustata di tanto in tanto.

Quando devo mangiare i carboidrati?

Il momento migliore per mangiare carboidrati complessi è a colazione. Di conseguenza, il corpo è dotato di energia per tutta la giornata e ha un sacco di tempo per usarlo. A cena, invece, andrebbero consumati meno carboidrati, in quanto questi, se non utilizzati prima di andare a dormire, vengono immagazzinati dal corpo come grassi.

Perché gli atleti hanno bisogno di molti carboidrati?

Quanto sono sani i cereali

Il motivo per cui sono così preziosi per gli atleti è ovvio: forniscono energia veloce, che è naturalmente necessaria durante l’attività fisica. I carboidrati sono una fonte di energia indispensabile, soprattutto per gli sport di resistenza (corsa o ciclismo, per esempio), ma anche per gli sport di forza. Gli zuccheri singoli e doppi possono essere utilizzati anche qui – dopotutto, forniscono energia in modo particolarmente veloce.