Colazione biologica tirolese - Fare una colazione sana non è mai stato così facile

Farina d’avena per colazione – energia a lungo termine

marzo 16, 2020
  • Sport
Farina d’avena per colazione – energia a lungo termine

Energia a lungo termine con farina d’avena per colazione. Coloro che vogliono vivere in modo sano e in forma non possono ignorare il tema della nutrizione. La dieta dà al nostro corpo ciò di cui ha bisogno per funzionare. Quindi, come si dovrebbe mangiare sano?

Abbiamo tutti sentito il termine superfood. Questi sono generalmente tutti gli alimenti esotici provenienti da paesi lontani, come i semi di chia, che sono considerati molto benefici per la nostra salute a causa della loro elevata densità nutritiva. Ma spesso i cosiddetti superfood sono costosi e pericolosi per l’ambiente in termini di lunghe distanze di trasporto.

Ma la cosa buona è che per i superfood, non devi vagare in lontananza.

Avena – il nostro superfood locale

Basta dare un’occhiata alla nostra colazione. Più precisamente, nei nostri cereali. Purtroppo, l’ingrediente principale è spesso frainteso: la farina d’avena.

Chi non la conosce? Sono disponibili praticamente ovunque. Tuttavia, si sa poco del suo effetto positivo. Cambieremo tutto questo e scoprirai esattamente perché l’avena è il nostro superfood locale.

L’avena contiene molte vitamine:

  • Vitamina B1
  • Vitamina B2
  • Vitamina B6
  • e vitamina K e
  • La vitamina E

Inoltre, l’avena contiene ferro, calcio, potassio, fosforo, magnesio, rame, zinco, manganese e selenio.

I fiocchi d’avena sono anche considerati una fonte di biotina che garantisce capelli e unghie sani.

Perché la farina d’avena è il fornitore energetico ideale?

Conosciuto in inglese come “avena”, farina d’avena come farina d’avena, avena durante la notte o porridge sono un classico per la colazione. Ma perché la farina d’avena dà così tanta energia?

Quando parliamo di energia per il corpo, parliamo di carboidrati. E i carboidrati, a loro volta, sono costituiti da singole molecole di zucchero che sono incatenate insieme. A seconda della lunghezza di queste catene, viene fatta una distinzione tra carboidrati a catena corta o a catena lunga. Si parla di zucchero singolo o doppio (catena corta) o di zucchero multiplo (catena lunga).

Gli zuccheri semplici includono, ad esempio, zucchero d’uva o zucchero di frutta. Ai doppi zuccheri, zucchero del latte. Composti da una o due molecole di zucchero, sono chiamati mono- e disaccaridi nel linguaggio tecnico.

Questi carboidrati a catena corta vengono elaborati molto rapidamente dall’organismo e fanno sì che il livello di zucchero nel sangue aumenti rapidamente e scenda di nuovo altrettanto rapidamente. Questo porta ad attacchi di fame fin troppo familiari.

I carboidrati a catena lunga, invece, costituiti da zuccheri multipli – oligosaccaridi – mantengono costanti i livelli di zucchero nel sangue e l’organismo può guadagnare significativamente più energia da essi. E cosa sono i carboidrati a catena lunga?

Carboidrati in farina d’avena: energia pura

Tra le altre cose, farina d’avena. Questo li rende il fornitore di energia ideale. Con una sana colazione a base di farina d’avena, la giornata non può che essere buona. E mangiare sano diventa un gioco da ragazzi. Ma è tutto quello che la farina d’avena ha da offrire?

I fiocchi d’avena sono sani grazie alle fibre

L’avena contiene molte fibre. Questo li mantiene pieni per lungo tempo e assicura che si mangia meno chilocalorie. Questo combatte attivamente anche l’obesità. Quindi facciamo qualcosa di buono per il nostro sistema cardiovascolare.

Ma come funziona con la fibra? La fibra solubile beta glucano forma una pellicola di gel e quindi rallenta lo svuotamento dello stomaco. Questo ti dà una sensazione di saturazione più duratura.

Allo stesso tempo, la degradazione dei nutrienti viene rallentata, ritardando l’aumento dei livelli di zucchero nel sangue. Questo rende la farina d’avena particolarmente interessante per le persone con diabete di tipo 2. Poiché la produzione naturale di insulina è inibita o non funziona affatto nei diabetici, a seconda della loro gravità, questo è un effetto molto positivo.

Inoltre, la fibra solubile beta glucano assicura che la bile contenente colesterolo sia escreta. Questo abbassa efficacemente i livelli di colesterolo e i livelli di LDL. Per questo bisognerebbe consumare circa tre grammi di fibra. Sono circa 80 grammi di farina d’avena.

Colazione abbondante

I fiocchi di avena contengono antiossidanti

Gli antiossidanti presenti nella farina d’avena in combinazione con la vitamina C prevengono l’ossidazione delle LDL. Le ossidazioni LDL aumentano il rischio di infarti o ictus, tra le altre cose.

Inoltre, gli antiossidanti, più precisamente avenantramidi, abbassano la pressione sanguigna. Garantiscono una maggiore produzione di ossido di azoto, che allarga i vasi sanguigni e quindi favorisce il flusso sanguigno.

Gli antiossidanti sono generalmente noti per proteggere dai radicali liberi e dall’invecchiamento precoce del tessuto.

Posso mangiare farina d’avena solo a colazione?

L’avena è popolare per la colazione, come avena durante la notte, farina d’avena, cereali sani o porridge. Anche come Bircher muesli o in combinazione con semi di chia, sono difficili da immaginare.

Ma possono anche essere facilmente trasformati in biscotti fatti in casa, barrette energetiche, polpette, hamburger. La crusca d’avena può essere utilizzata molto bene per frullati o yogurt. Lascia correre la tua immaginazione. All’inizio ci sono molte deliziose ricette da Verival e si può anche mangiare porridge la sera.

Quali sono i vantaggi della farina d’avena oltre a più energia?

Come già accennato, la farina d’avena contrasta gli alti livelli di colesterolo, combatte i radicali liberi grazie agli antiossidanti in essa contenuti e regola la pressione sanguigna.

Il rame e la vitamina B1 in esso contenuti assicurano capelli e unghie sani. La crusca d’avena è considerata molto efficace contro la stitichezza. Allora perché non provare presto un delizioso cereale Bircher?