Ultima chiamata! Sconto early bird di 10€ fino al 25/10!
Sei ancora in tempo per acquistare il tuo Calendario dell’avvento “Ogni anno con te” scontato di 10€ con il codice ADVENT10

Frutta secca: quali tipologie crescono sul nostro territorio

maggio 25, 2020
  • Dieta
Frutta secca: quali tipologie crescono sul nostro territorio

Negli ultimi anni è diventata uno degli alimenti più importanti sulle nostre tavole a colazione. È buona, fa bene ed è digeribile. Di che cosa stiamo parlando? Della frutta secca, ovviamente! Ne esistono così tante tipologie che è davvero impossibile annoiarsi.

Considerati i suoi numerosi benefici, la frutta secca sta prendendo sempre più piede nelle nostre colazioni e, ancora prima, nei nostri carrelli della spesa. Quali tipologie di frutta secca troviamo in Austria e Germania? Quali crescono anche al di fuori delle nostre zone? Quali fanno bene alla salute? Ci occupiamo di queste domande nei prossimi paragrafi.

Quali tipologie di frutta secca troviamo in Austria e Germania?

Rispondere a questa domanda non è affatto facile. La frutta secca è poco diffusa nelle nostre zone, per diversi motivi: da un lato, la produzione locale non è sufficientemente sviluppata da poter coprire l’intero fabbisogno di Austria e Germania. Dall’altro, le condizioni climatiche dei due Paesi non sono particolarmente favorevoli per la crescita di molte tipologie di frutta secca. Tuttavia, l’Austria può comunque vantare una discreta produzione di noci. Le noci sono tra le tipologie di frutta secca più sane in assoluto e, nello specifico, sono alleate del cervello. Benché la loro produzione sia aumentata negli ultimi anni, ciò non basta purtroppo per essere autosufficienti da questo punto di vista. 

Attualmente l’Austria produce 4663 tonnellate di noci sgusciate all’anno e ne importa fino a 45 906 tonnellate. Il consumo pro capite ammonta a 4,3 kg all’anno. Questi dati fanno capire quanto dipendiamo dall’estero.  Malgrado la produzione interna aumenti di anno in anno, ci vorrà molto tempo prima di poterci dichiarare indipendenti dalle importazioni. 

L’Austria e la Germania, dunque, producono noci in larga scala, mentre per il resto della frutta secca dipendono da altri Paesi. Di fatto, mandorle e nocciole ecc. vengono sì coltivate, ma a livello locale e generalmente non sono destinate al commercio; chi intende acquistarle deve rivolgersi a produttori locali. Tra l’altro, le nocciole sono uno dei nostri ingredienti segreti! Sono così buone che le prenotiamo con largo anticipo.

Quali tipologie di frutta secca esistono?

Impossibile rispondere in poche righe. Ce ne sono tantissime, ognuna con un sapore e benefici caratteristici. Ecco un piccolo elenco:

Delle ultime abbiamo già parlato in modo approfondito, mentre le altre vengono importate, tranne le castagne. Queste sono molto apprezzate dagli Austriaci, soprattutto in autunno. In generale, quando si acquista consigliamo sempre di leggere con attenzione l’etichetta. I Paesi di origine sono diversi: spesso le nocciole provengono dalla Turchia, ma anche dall’Italia o dalla Spagna. Le mandorle, così buone e digeribili, partono da più lontano: California o Cina. Pertanto, ti suggeriamo di controllare ogni volta la provenienza e di acquistare bio, laddove possibile. I prodotti biologici sono più costosi, ma sono garanzia di qualità. Anche noi, nella creazione dei nostri muesli, crunchy e porridge aspiriamo alla migliore qualità degli ingredienti. Anche nel caso della frutta secca.

Quali tipologie di frutta secca scegliere?

La risposta a questa domanda è molto soggettiva. Tu quali preferisci? Il gusto personale è un fattore molto importante. Tuttavia, è anche bene riflettere sull’impatto che le proprie scelte di acquisto hanno sull’ambiente. Se la frutta secca percorre tanti chilometri prima di approdare sulle nostre tavole, questo si ripercuote in maniera massiccia sul clima. Un elemento da non trascurare è il marchio di qualità biologica. La regola a cui ci atteniamo in generale è la seguente: comprare meno, ma comprare sostenibile.

Quali tipologie di frutta secca fanno bene alla salute?

La maggior parte della frutta secca fa benissimo. Per tanto tempo si è ritenuto che la frutta secca fosse una bomba calorica nemica della dieta, pregiudizio ormai abbattuto. Che contenga tanti grassi e calorie è indubbio. Questo non significa però che faccia male. Il corpo umano non è in grado di elaborare tutte le calorie ingerite attraverso noci, nocciole ecc., non riuscendo a tritarle a fondo. Quindi, il grasso non viene assorbito completamente e non va a incidere in maniera rilevante sul nostro bilancio calorico.

Oltre ai grassi buoni, la frutta secca contiene anche molti nutrienti. Per questo, non serve mangiane tanta per saziarsi. Le noci, ad esempio, sono quelle più ricche di acidi grassi omega-3. Altri elementi presenti in larga quantità sono il magnesio e l’acido folico. La frutta secca aiuta anche a contrastare il colesterolo alto e il rischio di contrarre il diabete e, lo ricordiamo, è molto preziosa per il cervello.

Come posso integrarla al meglio nella mia alimentazione?

In conclusione, la frutta secca è molto salutare sotto diversi punti di vista. Per quanto riguarda la sua integrazione nella dieta, non importa se come snack da merenda o come topping per porridge o yogurt: sta bene con tutto. Un porridge con mandorle a bastoncino o un muesli con nocciole aiutano a iniziare la giornata in modo sano.

Erdnussmus selber machen
Stampa ricetta
0 da 0 voti

Crema di arachidi fatta in casa

Preparazione15 min
Tempo totale15 min
Porzioni: 15

Ingredienti

  • 500 g di arachidi tostate e non salate
  • 5 cucchiai  di olio di arachidi, della consistenza desiderata
  • 1 pizzico  di sale
  • 3-4 cucchiai  di sciroppo di Agave

Istruzioni

  • Per prima cosa, trita le arachidi con un robot da cucina.
  • Aggiungi l’olio di arachidi, il sale e mischia il tutto fino a ottenere una consistenza cremosa. Se il burro di arachidi non è sufficientemente cremoso, aggiungi ancora un po’ d’olio o una quantità minima d’acqua.
  • Se preferisci che la crema sia un po’ dolce, puoi aggiungere un po’ di sciroppo di Agave.
  • Infine, versa la crema di arachidi in un vasetto richiudibile.

Anacardi

Gli anarcardi  sono molto amate per il loro sapore leggermente...

Scopri ora

Prodotti di questo articolo

Verival Cashew Nüsse
Anacardi
Contenuto 125 grammi (28,72 € * / 1000 grammi)
Da 3,59 € *
Verival Mandeln
Mandorle
Contenuto 200 grammi (19,95 € * / 1000 grammi)
Da 3,99 € *
Verival Walnüsse
Noci
Contenuto 150 grammi (27,93 € * / 1000 grammi)
Da 4,19 € *
Bilder Haselnüsse
Nocciole
Contenuto 200 grammi (24,95 € * / 1000 grammi)
Da 4,99 € *
Verival Pinienkerne
Pinoli
Contenuto 70 grammi (71,29 € * / 1000 grammi)
Da 4,99 € *