L’estate croccante: Scegli 1 Crunchy gratuito con una spesa minima di 30 €.

Alla scoperta dei frutti rossi

giugno 11, 2020
  • Colazione
  • Dieta
Alla scoperta dei frutti rossi

Con il termine generico “frutti rossi” si intendono varie tipologie di frutti, come fragole, lamponi, more, mirtilli e ribes. Qualcuno li definisce “bacche”, ma lo sono davvero dal punto di vista puramente scientifico? Andando a fondo della questione si notano alcune differenze.

Abbiamo deciso di approfondire l’argomento e capire quali sono gli aspetti da considerare al momento dell’acquisto. Elenchiamo inoltre i loro benefici in termini di salute e spieghiamo perché sono alleati di memoria e cuore.

Vogliamo anche fornirti consigli su come conservarli e trattarli correttamente. Se congelati nel modo giusto i frutti rossi resistono all’infinito e puoi goderne anche in inverno. Il porridge preparato con i frutti rossi è semplicemente fenomenale.

Perché i frutti rossi fanno così bene?

beerensache

I frutti rossi contengono sostanze vegetali idrosolubili con effetto antiossidante. Aiutano a riparare le cellule del corpo danneggiate e lo proteggono dai danni causati dai radicali liberi.

Più sono scuri, più contengono sostanze vegetali secondarie. La sostanza responsabile della colorazione è antinfiammatoria e rafforza il sistema immunitario. Pertanto, i frutti rossi di colore scuro apportano maggiori benefici.

Già solo una ciotola di frutti rossi alla settimana rafforza il sistema immunitario e potenzia la memoria. Inoltre, fanno bene a denti e occhi. Sono ricchi di vitamine, fibre e minerali. Sono anche poveri di calorie.

Che tu decida utilizzare i frutti rossi come topping per il porridge o come ingrediente per arricchire il tuo muesli, il tuo piatto sarà comunque doppiamente sano! Da un lato, i fiocchi d’avena sono alleati di cuore e circolazione. Dall’altro, abbiamo i frutti rossi. In più, possono essere combinati in diversi modi a piacere in base ai gusti. Noi li troviamo irresistibili e tu?

Quali tipologie di frutti rossi esistono?

Frutti indeiscenti

In botanica i frutti provenienti da un unico ovario sono le bacche. Vengono definiti scientificamente frutti indeiscenti.

I frutti indeiscenti sono contraddistinti da una buccia “completa”, che permane anche durante la maturazione. Nello specifico riconosciamo i veri frutti rossi dal loro aspetto: rotondi, dalla colorazione intensa e con più di un seme.

Sono frutti indeiscenti:

  • ribes rossi, bianchi e neri;
  • mirtilli rossi;
  • mirtilli neri;
  • uva.

Un’osservazione interessante: anche i cetrioli, pomodori, frutti con nocciolo come pesca o albicocca e banane sono definiti frutti indeiscenti.

Frutti aggregati

Fragole, lamponi e more invece sono frutti aggregati. Scientificamente si tratta frutti che si sviluppano dalla fusione di diversi ovari separati in un unico fiore

Sia i frutti indeiscenti che quello aggregati sono buonissimi e fanno bene. Puoi preparare i frutti rossi in diversi modi. Ad esempio, trasformarli in marmellate o aggiungerli al tuo muesli quotidiano.

Sono anche golosi topping per porridge, yogurt e altre colazioni sane. Ovviamente, il loro uso non si limita alla colazione. Diventano anche una buona merenda o un dessert nutriente.

Frutti rossi e salute: nutrienti ed effetti particolari

Abbiamo imparato che i frutti rossi fanno bene. Tuttavia, cosa li rende così preziosi per il nostro benessere?

Sono ricchi di vitamine, fibre e sali minerali come potassio, ferro, magnesio. Inoltre, contengono sostanze vegetali secondarie utili per lo svolgimenti di determinate funzioni nel corpo. Alcuni tipi di frutti rossi sono addirittura antinfiammatori.

Per la maggior parte sono composti da acqua. Risultano dunque poco calorici: proprio quel ti serve se vuoi fare attenzione alla linea nutrendoti in modo sano e consapevole.

Alcuni frutti rossi hanno un piacevole sapore amarognolo che fa sì che si sposino bene con altre varietà più dolci.

Quali sono i frutti rossi più sani?

I frutti rossi particolarmente esotici sono una vera e propria bomba di salute e benessere. Le bacche di Acai sono originarie del Brasile, quelle di Goji vengono dalla Cina mentre i mirtilli rossi dal Nordamerica. Ormai sono tutti reperibili in Europa, come parte dell’offerta standard.

Bacche di Goji

Anche i frutti indeiscenti e i frutti aggregati del territorio fanno bene. Sono buonissimi sia appena colti, sia una volta scongelati.

I seguenti frutti rossi sono particolarmente nutrienti e sani

  • Mirtilli neri: buonissimi, di colore blu profondo grazie alla sostanza mirtillina. Essa neutralizza i radicali liberi e previene cancro e malattie cardiache.
    Si dice facciano bene anche alla pelle. Ci sentiamo molto fortunati, perché sulle nostre montagne, in Tirolo, se ne trovano tantissimi e possiamo dunque utilizzarli per preparare i nostri muesli! 
  • Fragole: anche se sono composte per il 90 % da acqua, le fragole sono aromatiche e molto succose. Contengono tanta vitamina C. Inoltre, sono ricche di antiossidanti che prevengono il cancro e migliorano la memoria. Grazie al loro elevato contenuto di acqua, sono ottime se si vuole perdere peso. Più sono esposte al sole, più sono aromatiche e fruttate. Bisogna avere pazienza e non raccoglierle troppo presto.
  • Lamponi: questi frutti leggermente spinosi non sono certo privi di sostanze sane, benché si presentino in formato ridotto e compatto. Sono fonte di sali minerali e oligoelementi, così come di antiossidanti. Sono anche ricchi di vitamina B, importante per il nostro metabolismo. Fanno bene anche a ossa, denti, cuore e circolazione. Sono formati per l’86 % da acqua e fanno perdere peso quasi quanto le fragole.

    In più: alle nostre latitudini i lamponi sono tra i frutti rossi più antichi. Già Hildegard von Bingen era consapevole dei loro benefici. E questa signora sapeva bene cosa fosse sano e cosa no!
  • More: particolarmente ricche di vitamine, contengono il doppio della vitamina E rispetto ad altri frutti. Inoltre, sono ricche di vitamina C, provitamina A, magnesio, calcio e potassio. I frutti rossi scuri purificano e abbassano la pressione.

Ovviamente, questa lista non significa che le altre tipologie di frutti rossi non sono ugualmente indicate per un’alimentazione sana.

Rafforzare cuore e memoria grazie ai frutti rossi

Basta una ciotola di frutti rossi alla settimana per rafforzare cuore e memoria, ma anche il sistema immunitario, gli occhi e i denti. Uno studio della Harvard School of Public Health è giunto alla conclusione che il consumo di una ciotola di fragole o mirtilli alla settimana diminuisce di un terzo il rischio di infarto. Lo studio ritiene che gli antiossidanti siano responsabili di questo effetto positivo.

Anche la memoria beneficia del consumo regolare di frutti rossi. Questo è quanto afferma per lo meno uno studio a cui hanno partecipato 16 000 donne. È stato dimostrato che i frutti rossi sono ricchi di sostanze che stimolano alcune zone del cervello. Lo stimolo è tale che la memoria migliora quasi del 25 per cento.

A cosa prestare attenzione quando si acquistano frutti rossi?

Quando acquisti frutti rossi devi fare attenzione a che siano duri, asciutti esternamente e senza ammaccature (sono infatti sensibili al tatto).

Grazie all’elevato contenuto di acqua ammuffiscono presto non appena si danneggiano. Se ne compri o raccogli tanti, dovresti utilizzarli entro breve tempo oppure congelarli per consumarli in un secondo momento.

Come posso gustare al meglio i frutti rossi?

Alle nostre latitudini crescono spontaneamente frutti rossi golosi. Se ne trovano anche ad altitudini maggiori. Puoi coltivarli in giardino o sul balcone. Sono ottimi sia freschi appena colti d’estate o nella preparazione di marmellate o altre prelibatezze.

La maggior parte dei frutti rossi può essere congelata. Potresti dunque fare una scorta per la stagione fredda e prepararli in un secondo momento quando ti pare. Chi dice che d’inverno devi rinunciare a frutti rossi sani e buoni?

Nel prossimo paragrafo ti spieghiamo a cosa fare attenzione in sede di conservazione. Infatti i frutti rossi devono poter resistere a lungo, senza perdere sapore o benefici.

D’estate hai mai provato a fare il gelato fatto in casa ai frutti rossi?

Mescola frutti rossi di ogni tipo come lamponi, mirtilli, ribes, more e fragole e mettili in un robot da cucina. Aggiungi acqua a seconda della consistenza che desideri. Versa il tutto in una forma per gelato e metti nel congelatore. Questo gelato è perfetto per l’estate. Sano, ricco di vitamine e saporito.

Gelato ai frutti rossi

Come conservare al meglio i frutti rossi?

A livello di conservazione, dovresti badare ai seguenti aspetti: oltre a immergere i frutti rossi in acqua per pulirli, ti consigliamo avvolgerli subito nella carta assorbente per farli asciugare. In questo modo non si danneggeranno e non assorbiranno troppo liquido.

Poiché in frigorifero si conservano per pochi giorni, ti suggeriamo di congelarli o di farli bollire.

Come li congelo correttamente?

Anche se volessi congelare i frutti rossi (lamponi, mirtilli, ribes, more e fragole), devi osservare alcuni punti. Essendo ricchi di acqua, una volta scongelati risultano poco compatti.

Un buon consiglio dunque è disporli a strati (su una teglia o foglio di carta) e congelarli esternamente in un primo momento, successivamente potrai metterli in un sacchetto e congelarli definitivamente.

In questo modo i tuoi frutti rossi risulteranno poco danneggiati anche una volta scongelati. Preparali come ti piace di più: il loro gusto è ottimo in ogni stagione.

Quando dovrei mangiare i frutti rossi?

I frutti rossi sono buoni tutto l’anno, in qualsiasi momento. Di sicuro, sono ottimi se mangiati di stagione d’estate (giugno, luglio e agosto). A seconda della tipologia, questo periodo può variare di qualche settimana o mesi. Mentre le prime fragole maturano già a maggio, le more possono essere raccolte da giugno a settembre e ottobre.

I ribes rossi, bianchi e neri sono maturi da giugno. In tedesco si chiamano “bacche di San Giovanni Battista”, perché la loro maturazione avviene il 24 giugno, onomastico del santo.

Quanti frutti rossi mangiare al giorno?

Beeren-Porridge Smoothie
Una tazza al giorno di frutti rossi – Smoothie con porridge ai frutti rossi

Non serve che li conti uno alla volta. I frutti rossi sono sani, ma valgono le stesse regole come per la frutta in generale: essendo pieni di fruttosio, meglio non eccedere.

Puoi mangiare frutti rossi di ogni tipo. Che siano lamponi, mirtilli, ribes o more o fragole non importa. Puoi unirli anche ad altra frutta.

La regola d’oro è di circa 300 grammi al giorno. 300 grammi corrispondono a meno di 2,5 tazze. Prendi una tazza vuota e riempila di frutti rossi. Questa può darti l’idea di quanto può essere grande una porzione giornaliera. Più facile che contare i frutti uno ad uno, no?

Gustosa ricetta con frutti rossi

Per il porridge di avena con frutti rossi puoi utilizzare frutti rossi di diverse varianti. Ad esempio lamponi, mirtilli, more, ribes e fragole.

Haferbrei Beerenspiegel Verival
Stampa ricetta
0 da 0 voti

Porridge ricoperto da uno strato di frutti rossi

Preparazione5 min
Cottura3 min
Tempo totale8 min
Porzioni: 1
Calorie: 377kcal

Attrezzatura

  • miscelatore

Ingredienti

Istruzioni

  • Per prima cosa mettere in un pentolino i fiocchi d’avena, il pizzico di sale e il latte o una bevanda vegetale e fare cuocere per qualche minuto mescolando.
  • Togliere il pentolino dal fuoco e aggiungere il cucchiaino di sciroppo d’agave.
  • Lasciare riposare il porridge per 2-3 minuti. 
  • Lavare per bene i frutti rossi, metterli in una ciotola e tritarli con un frullatore a immersione. In alternativa, tritarli con il classico robot da cucina.
  • Mettere il porridge in una ciotola, aggiungere metà dei frutti rossi e mescolare per bene. Infine, aggiungere l’altra metà e distribuirla in modo uniforme sopra il porridge.

Nutrizione

Calorie: 377kcal

Muesli ai Cereali antichi con Frutti di Bosco 325g

Fiocchi di cereali antichi a base d’avena e frumento integrali, uniti a un...

Scopri ora

Prodotti di questo articolo

Verival Muesli ai Cereali antichi con Frutti di Bosco 325g
Muesli ai Cereali antichi con Frutti di Bosco 325g
Contenuto 325 grammi (13,20 € * / 1000 grammi)
Da 4,29 € *
Verival Beeren Crunchy 375g
Crunchy croccante con Frutti rossi
Contenuto 375 grammi (11,44 € * / 1000 grammi)
Da 4,29 € *
Verival Porridge con Fragole e Semi di Chia
Porridge con Fragole e Semi di Chia
Contenuto 350 grammi (14,26 € * / 1000 grammi)
Da 4,99 € *
Verival Haferflocken
Fiocchi d'Avena
Contenuto 500 grammi (3,70 € * / 1000 grammi)
Da 1,85 € *
Verival Agavensirup
Succo concentrato d’Agave
Contenuto 250 grammi (18,36 € * / 1000 grammi)
Da 4,59 € *