Happy Halloween: i nostri valori nutrizionali sono buoni da paura!
Risparmia il 15% sui preferiti di Halloween con il codice di sconto HALLOWEEN15

Gli 8 topping migliori per il porridge: come trarre il meglio dalla tua colazione preferita

dicembre 26, 2019
  • Colazione
  • Dieta
Gli 8 topping migliori per il porridge: come trarre il meglio dalla tua colazione preferita

Il buongiorno si vede dal mattino, in particolare dalla colazione calda, che riscuote sempre maggiore successo. Quando si accingono a preparare il pasto più importante della giornata, molte persone optano per la pappa d’avena. Al giorno d’oggi, il cosiddetto “porridge” è una colazione molto amata, che fa bene, e ne esistono numerose varianti. 

Ma come poter preparare il porridge al meglio? Quali sono i topping più sani e ideali per esaltarne il gusto? Mele, frutta secca e semi di chia, ad esempio. Perché? Te lo spieghiamo nell’articolo del blog che ti proponiamo oggi.


1. Mela: il frutto per eccellenza

La mela può essere preparata in mille modi: grattugiata o a pezzetti, unita al porridge è sempre buonissima.  È fondamentale, al momento dell’acquisto, verificare che si tratti di un frutto non importato e che sia bio. In caso contrario, ti consigliamo comunque di lavarla bene sotto l’acqua bollente.

Nella buccia si trovano la maggior parte delle fibre e delle vitamine. Ecco perché è sempre meglio mangiarla. Se il detto “Una mela al giorno toglie il medico di torno” è diventato famosissimo, un fondo di verità dovrà pur esserci!

2. Frutti rossi: sani e soprattutto belli

Ci piace utilizzare tutti i tipi di frutti rossi. Che siano lamponi, mirtilli o fragole, abbinati all’avena sono deliziosi. Di fatto, si sposano perfettamente con il porridge e sono buonissimi sia grattugiati sia a pezzi interi. Una cucchiaiata tira l’altra!

I frutti rossi non sono solo super buoni ma anche super sani. Una ciotola di frutti rossi alla settimana diminuirebbe di quasi un terzo il rischio di infarto, aumentando le capacità mnemoniche fino al 25 per cento. Un motivo in più per aggiungere queste bacche colorate nel tuo porridge.

3. Frutta secca come “super food”

Anche la frutta secca indica un gruppo molto eterogeneo, che comprende anacardinocinocciolemandorle. Scegliendo la frutta secca come topping, vai sul sicuro.

Essa fornisce all’organismo grassi sani ed è importante per garantire un’alimentazione che faccia bene e sia bilanciata. Inoltre, fa bene al cuore e alla circolazione e contiene molti carboidrati e fibre. È un vero e proprio super food.

4. Miele, cannella o cacao per un porridge ancora più sublime

In questo caso, non stiamo parlando di topping classici. Miele, cannella e cacao sono più che altro alimenti che possono essere uniti al porridge per esaltarne il gusto. Anche come topping fungono da ingrediente decorativo e ne migliorano il sapore.

Il miele è ottimo con ogni tipo di porridge. È un dolcificante naturale e sano. Personalmente, ti suggeriamo il miele di bosco, magari acquistato presso un apicoltore di fiducia. Quando si sceglie il cacao o la cannella bisogna stare attenti a non aggiungerne troppo, altrimenti il gusto del porridge cambia. Con le giuste dosi, il porridge la mattina diventa una vera esperienza sensoriale.


5. Non solo gusti classici: kiwi, mango e frutto della passione

Ora parliamo di frutta esotica. Chi mangia volentieri frutta esotica, potrebbe optare per il kiwi, il mango o il frutto della passione.  L’importante è non mangiarli ogni giorno: come sempre vi consigliamo di consumare prodotti regionali, perché più buoni e ottimi per ridurre al minimo l’impatto ambientale.

Ciononostante, è possibile acquistare ogni tanto qualcosa di esotico. I kiwi, ad esempio, contengono tantissime vitamine, in particolare vitamina C. In più, hanno poche calorie e fanno bene alla pelle, il che fa loro guadagnare tanti punti.

6. Ribes e melograno: piccoli ma dall’effetto wow!

A dire il vero avremmo potuto citare i ribes quando abbiamo parlato dei frutti rossi. Tuttavia, vogliamo sottolineare l’importanza di queste piccole bacche. Esistono rosse, bianche o nere. La cosa curiosa è ne bastano 35 per coprire il fabbisogno giornaliero di vitamina C di una persona.

Il melograno è simile, non solo esteticamente. Le sue piccole bacche contengono tantissime vitamine e nutrienti. Sono un vero e proprio super food. Tuttavia, occorre moderarne il consumo, perché il melograno, come altri frutti esotici, spesso viene da lontano.

7. Semi di chia, di lino e di canapa: piccoli e salutari

Che cos’hanno in comune semi di chia, di lino e di canapa? Tutti e tre hanno un effetto positivo sulla nostra salute e sono il topping perfetto per la nostra colazione calda la mattina.

I semi di lino ad esempio sono antinfiammatori, fanno bene al cuore, forniscono magnesio e possono avere effetti lassativi. Sono ricchi di fibre e molto proteici. 

I semi di chia sono considerati alle nostre latitudini dei super food. Ricchi di fibre, contrastano la nostra fame di dolce e dopo colazione fanno sentire sazi più a lungo.

I semi di canapa crescono attaccati alla pianta di canapa e assomigliano a piccole noccioline. Contengono tutti gli amminoacidi essenziali, rafforzano il sistema immunitario e favoriscono la rigenerazione. Sono inoltre una fronte di proteine vegane. Grazie a un’alta percentuale di vitamine, magnesio, ferro, acidi grassi omega 3 e omega 6, sono davvero irresistibili.


8. Semi di zucca e di girasole: le proteine che ci servono

I semi di zucca e girasole contengono tante proteine e sono il topping ideale per un porridge che ti farà iniziare la giornata con il piede giusto 

I semi di zucca sono ricchi di nutrienti quali zinco, magnesio, ferro e selenio. Questi semi verdi sono in grado di migliorare la salute del cuore e fanno abbassare i livelli di zucchero nel sangue. Inoltre, aiutano a combattere i disturbi del sonno e sono perfetti per le giornate fredde.

I semi di girasole sono altrettanto ricchi di magnesio e fibre. Apportano altri vantaggi per la salute? Si! Proteggono il cuore e i vasi sanguigni, rafforzano ossa e denti e favoriscono la formazione del sangue. E ora, onestamente, trovaci un piatto che non è buono con i semi di girasole: impossibile!

Abbiamo stuzzicato la tua curiosità e ora non vedi l’ora di entrare a fare parte del club del porridge? Concludiamo presentandoti alcune deliziose possibilità, per farti iniziare la giornata in modo ancora più semplice. 

Semi di Chia

I semi di chia forniscono al corpo una porzione supplementare di fibre...

Scopri ora
  • #colazione
  • #Porridge
  • #Porridge
  • #Topping
  • #Verival
  • #Verival
  • #verivalbio

Prodotti di questo articolo

Verival Chiasamen
Semi di Chia
Contenuto 200 grammi (14,95 € * / 1000 grammi)
Da 2,99 € *
Verival Kürbiskerne
Semi di Zucca
Contenuto 200 grammi (19,95 € * / 1000 grammi)
Da 3,99 € *
Verival Sonnenblumenkerne 250g
Semi di Girasole 250g
Contenuto 250 grammi (5,96 € * / 1000 grammi)
Da 1,49 € *
Verival Guten Morgen Bio Saatenmix
Mix di Semi biologici del Buongiorno
Contenuto 250 grammi (10,76 € * / 1000 grammi)
Da 2,69 € *