La colazione è il pasto più importante della giornata e ciò vale per chiunque, non solo per gli sportivi. Essa serve a immagazzinare le risorse necessarie per affrontare le ore successive. VERIVAL offre la colazione ideale per ogni occasione e preferenza: priva di zuccheri aggiunti, ricca di fibre o proteine, 100 % vegan, senza lattosio o senza glutine. Tuttavia, gli sportivi devono fare molta attenzione a non consumare troppo in fretta le loro riserve energetiche. Prima di spiegarvi quale sia la colazione perfetta, dobbiamo gettare uno sguardo più attento alle fondamenta dell’alimentazione.

Quali nutrienti esistono?

Il cibo è il nostro carburante. Ogni morso ci porta energia. Pertanto, per la costruzione e il mantenimento dei nostri organi e dell’organismo abbiamo bisogno di nutrienti. Si distingue tra macronutrienti (proteine, grassi, carboidrati e acqua) e micronutrienti (vitamine e sali minerali). La differenza sta nelle quantità di essi di cui il nostro corpo ha bisogno ogni giorno. Il fabbisogno giornaliero di macronutrienti è nettamente superiore al fabbisogno di micronutrienti.

Cosa sono i carboidrati?

Si distingue tra carboidrati a catena corta e a catena lunga.

  • Quelli a catena corta sono gli zuccheri. Alcuni esempi sono il glucosio e lo zucchero bianco.
  • Quelli a catena lunga sono per esempio l’amido, contenuto in diversi alimenti come frutta, verdura, patate e prodotti integrali.


Cosa sono i grassi?

Analogamente ai carboidrati, i grassi sono importanti per il loro apporto energetico. Svolgono anche tante altre funzioni nel corpo, ossia:

  • sono parte della membrana cellulare;
  • fungono da cuscinetti protettivi per gli organi interni e il sistema nervoso;
  • limitano la dispersione di calore, isolando termicamente il corpo dall’ambiente esterno.


Cosa sono le proteine?

Le proteine si compongono di amminoacidi, si trovano soprattutto nei tessuti muscolari e rappresentano l’unità di base di tutte le cellule. Inoltre, hanno le seguenti funzioni:

  • trasportano le sostanze nel nostro organismo;
  • sono necessarie per la produzione di ormoni, enzimi, anticorpi e componenti del sangue.


Il consumo energetico nello sport

Quali e quanti di questi nutrienti dovete assumere per dare al vostro corpo ciò di cui ha bisogno? Per rispondere a questa domanda, dobbiamo concentrarci sul metabolismo energetico del corpo umano. La risposta dipende infatti da quanto sforzo richiede la nostra attività sportiva.

Bruciando grassi, il corpo sprigiona la maggior parte della sua energia. Se la prestazione fisica è minima, si brucia molto poco. Se lo sforzo aumenta, cresce il fabbisogno di carboidrati. Quando l’attività diventa ancora più faticosa, il corpo è costretto a scindere i carboidrati in carenza di ossigeno e produce acido lattico. Quest’ultimo ci costringe a interrompere l’attività fisica. Quando invece si svolgono esercizi particolarmente intensi, come il salto o gli scatti, abbiamo a che fare con un altro tipo di apporto energetico, che dura soltanto 6-8 secondi e viene attuato grazie al creatinfosfato. Il creatinfosfato è un accumulatore d’energia che provvede a mantenere alte le prestazioni del muscolo scheletrico per un breve periodo.

Tutte queste dinamiche non avvengono separatamente, ma in parallelo. Ad esempio, se fate un giro di corsa e vi sentite ancora rilassati, vi troverete ancora nella fase di metabolismo lipidico. Se aumentate il ritmo e andate in affanno, il contributo dei carboidrati diventerà più determinante. La sollecitazione del metabolismo dei carboidrati può durare in media un’ora al massimo. Se correte ancora più rapidamente, andrete in carenza d’ossigeno e il corpo produrrà acido lattico.

Cosa e quando mangiare prima di fare sport

Qual è la colazione ideale prima di un allenamento? Dipende da quanto tempo avete tra la colazione e la sessione di workout. Se sono 2-3 ore di pausa, consigliamo prodotti a base di carboidrati a catena lunga. Essi sono in grado di fornire energia a per diverse ore. Un ottimo esempio sono i muesli e i porridge biologici VERIVAL.

Se siete di fretta e la pausa è più corta, meglio optare per carboidrati a catena corta. Il corpo ne può beneficiare poco dopo averli assunti a colazione e forniscono la dose di energia necessaria. A tal fine potreste provare i nostri crunchy bio, le praline di datteri o le gallette al miele.

La colazione sportiva ideale

Che facciate attività fisica regolarmente o meno, non dovreste mai rinunciare alla colazione. Anche quando fate allenamento a ora di pranzo o la sera. Durante la notte le vostre riserve di energia si svuotano, pertanto occorre alimentarle appena svegli. Per questa ragione è importante assumere i nutrienti giusti già a colazione. Oltre a prepararvi una colazione nutriente ed equilibrata, la mattina è importante bere una quantità sufficiente di acqua (almeno mezzo litro dopo esservi alzati).