-15% su tutti i prodotti sportivi - 100% proteine vegetali - 100% BIO!
Ottieni i prodotti con il codice sconto SPORT15

Quanta frutta secca posso mangiare?

maggio 25, 2020
  • Dieta
Quanta frutta secca posso mangiare?

La frutta secca, come anacardi, mandorle e nocciole, è un alimento estremamente sano che non deve assolutamente mancare nella nostra dieta. Sa essere un ottimo spuntino, ma anche un ingrediente versatile nella preparazione di piatti quali muesli, porridge o insalate. Tuttavia, quanta possiamo mangiarne e come integrarla al meglio nella nostra alimentazione?

Frutta secca: quali nutrienti contiene?

La frutta secca fa bene perché è ricca di nutrienti. Tra essi troviamo grassi buoni, proteine, vitamine (E e B), fibre, sali minerali e oligoelementi.

Queste sostanze aiutano a ridurre il rischio di sviluppare patologie cardiovascolari, contribuiscono a mantenere e sviluppare la muscolatura, a tenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue e apportano energia al corpo.

In base alla tipologia considerata, la frutta secca viene apprezzata anche per altri benefici. Per esempio, si dice che gli anacardi favoriscano il buonumore, poiché contenenti l’aminoacido L-triptofano che nel cervello viene trasformato in serotonina.

Qual è la dose giornaliera raccomandata di frutta secca?

Come per molti altri cibi, anche nel caso della frutta secca si consiglia di non esagerare. Nonostante i suoi innumerevoli benefici e nutrienti, meglio non consumarne più di una manciata al giorno, ossia circa 25 grammi. Nello specifico, 25 grammi corrispondono a:

  • 2 noci del Brasile;
  • 8 noci;
  • 12 noci pecan;
  • 12 noci di Macadamia;
  • 12 anacardi;
  • 16 nocciole;
  • 17 mandorle;
  • 25 pistacchi;
  • 33 arachidi.

Per fare il pieno di vitamine e nutrienti, ti suggeriamo ovviamente di fare un mix delle diverse tipologie. In fin dei conti, questo permette di non fossilizzarsi su un unico sapore ed è un modo per non annoiarsi. 

È preferibile optare per frutta secca non zuccherata o non salata. Il sale fa salire la pressione, mentre i dolcificanti aumentano l’apporto calorico.

Perché si raccomanda di non eccedere nelle quantità di frutta secca?

Nonostante la frutta secca sia ricca di vitamine e nutrienti vari, contiene anche parecchi grassi. Pertanto, meglio non esagerare, tenendo comunque presente che attenersi alla razione giornaliera consigliata non può fare che bene.

Integrare la frutta secca nella propria dieta

Esistono vari modi per integrare la frutta secca nella dieta: come spuntino tra un pasto e l’altro, come topping per la colazione, in preparazioni calde o fredde. I suoi punti di forza sono la croccantezza e l’enorme apporto di nutrienti.

Frutta secca come spuntino

La frutta secca è lo spuntino perfetto per contrastare efficacemente i morsi della fame, incluso quel leggero languorino che si fa sentire sotto ora di pranzo, e aiuta a mantenere la concentrazione più a lungo. I nostri mix di noci sono così pratici da entrare comodamente in ogni borsa e sono perfetti se si vuole mettere qualcosa sotto i denti quando ci si sposta.

Frutta secca a colazione

La frutta secca sa arricchire la colazione rendendola perfetta. Puoi utilizzarla intera o tagliata finemente come topping per yogurt, muesli o porridge croccanti e ricchi di vitamine. La frutta secca si presta anche per la preparazione di gustose creme spalmabili, come nella seguente golosa ricetta della crema di arachidi:

Erdnussmus selber machen
Stampa ricetta
0 da 0 voti

Crema di arachidi fatta in casa

Preparazione15 min
Tempo totale15 min
Porzioni: 15

Ingredienti

  • 500 g di arachidi tostate e non salate
  • 5 cucchiai  di olio di arachidi, della consistenza desiderata
  • 1 pizzico  di sale
  • 3-4 cucchiai  di sciroppo di Agave

Istruzioni

  • Per prima cosa, trita le arachidi con un robot da cucina.
  • Aggiungi l’olio di arachidi, il sale e mischia il tutto fino a ottenere una consistenza cremosa. Se il burro di arachidi non è sufficientemente cremoso, aggiungi ancora un po’ d’olio o una quantità minima d’acqua.
  • Se preferisci che la crema sia un po’ dolce, puoi aggiungere un po’ di sciroppo di Agave.
  • Infine, versa la crema di arachidi in un vasetto richiudibile.

Frutta secca nei prodotti VERIVAL

La frutta secca figura tra gli ingredienti di molti dei nostri prodotti per la colazione, come muesli e porridge. Per esempio, il Porridge di Farro con Albicocca e Fragola VERIVAL e il Porridge Bircher VERIVAL contengono mandorle. Nel Porridge SPORT o nel Muesli ai Cereali antichi con Noci e Frutta VERIVAL puoi trovare mandorle, anacardi e nocciole.

Frutta secca a pranzo o cena

Gli impieghi della frutta secca in cucina non si limitano alla sola colazione. Gli anacardi sono molto buoni in molte ricette con curry, padellate di verdure e insalate. Le arachidi si sposano con diversi piatti asiatici. Le noci sono ottime in insalate, risotti o anche con la pasta. Infine, con la maggior parte delle noci si possono creare ottime salse.

Come puoi notare, integrare la frutta secca nella propria alimentazione è facilissimo. Oltre a essere molto versatile, i suoi nutrienti la rendono un componente importante della dieta. Bisogna solo prestare attenzione a non superare la dose giornaliera raccomandata, vale a dire una manciata.

Misto di Noci "Early Bird"

Croccante misto di mandorle, nocciole, noci ed anacardi. Ideale come...

Scopri ora

Prodotti di questo articolo

Verival Early Bird Nussmix
Misto di Noci "Early Bird"
Contenuto 150 grammi (25,93 € * / 1000 grammi)
Da 3,89 € *
Verival Work Out
Misto di Noci e Frutti "Work Out"
Contenuto 150 grammi (22,60 € * / 1000 grammi)
Da 3,39 € *
Verival Smart Start Nuss-Fruchtmix
Misto di Noci e Sultanine "Smart Start"
Contenuto 200 grammi (19,45 € * / 1000 grammi)
Da 3,89 € *
Verival Brain Kick
Brain Kick
Contenuto 45 grammi (39,78 € * / 1000 grammi)
Da 1,79 € *
Verival Time Out
Time Out
Contenuto 50 grammi (35,80 € * / 1000 grammi)
Da 1,79 € *
Verival Cashew Nüsse
Anacardi
Contenuto 125 grammi (28,72 € * / 1000 grammi)
Da 3,59 € *