Ultima chiamata! Sconto early bird di 10€ fino al 25/10!
Sei ancora in tempo per acquistare il tuo Calendario dell’avvento “Ogni anno con te” scontato di 10€ con il codice ADVENT10

Fa meglio la frutta o la verdura?

giugno 16, 2020
  • Dieta
Fa meglio la frutta o la verdura?

Secondo la Società austriaca per l’alimentazione ogni giorno dovremmo consumare idealmente 5 porzioni di frutta e verdura. C’è chi propende maggiormente per la prima, chi invece preferisce la seconda. Ma quale delle due fa meglio? È preferibile abbondare di frutta o di verdura?

In questo articolo rispondiamo a tali quesiti e illustriamo le differenze tra frutta e verdura, se davvero ce ne sono.

Frutta vs. verdura: in cosa si differenziano?

Iniziamo con l’esaminare le eventuali differenze tra queste due categorie di alimenti. Cosa rende la mela un frutto e la zucca un ortaggio?

La scienza non fornisce una chiara distinzione tra frutta e verdura. Esistono infatti numerose eccezioni e talvolta basta una sola caratteristica per fare sì che un alimento non rientri per forza in una categoria. Persino i dottori in scienze dell’alimentazione non forniscono una definizione univoca.

Sono molti gli elementi che indicano se un alimento è da ritenersi un frutto o una verdura:

  • la frutta viene mangiata soprattutto cruda, mentre la verdura cotta o tutt’al più al vapore. Fa eccezione, ad esempio, la mela, molto buona anche calda tagliata a fette o nello strudel. Alcune verdure (tra cui carote e sedano) sono ottime come snack crudi. Tuttavia, perché la frutta viene consumata prevalentemente cruda? La spiegazione risiede nel suo elevato contenuto zuccherino e anche nel fatto che la frutta matura risulta di norma più morbida e può essere masticata senza problemi. La verdura è in genere più dura e difficile da masticare;
  • solitamente la frutta è più dolce della verdura, che viene preparata prevalentemente in versione salata;
  • il gusto della frutta va dal dolce all’acidulo. La verdura invece non ha un sapore così marcato e si può abbondare nel condimento;
  • un’altra differenza è rappresentata dal contenuto medio di acqua. Spesso la verdura contiene fino all’80% di acqua, i cetrioli fino al 97%. La frutta in confronto contiene meno acqua. Le banane ne contengono il 75%.
Zitrusfrüchte geschnitten
La frutta viene consumata soprattutto cruda.

Quali altre differenze sussistono tra frutta e verdura dal punto di vista della botanica?

Abbiamo già elencato le principali differenze, che notiamo nella quotidianità. Tuttavia, vi sono anche altri elementi che ci permettono di distinguere tra frutta e verdura.

  • Una grande differenza risiede nella durata di vita della pianta. Normalmente gli alberi da frutto sono pluriennali, la frutta cresce su alberi o arbusti e può essere raccolta tutto l’anno. La verdura invece viene raccolta un’unica stagione, al termine della quale la pianta muore (per intenderci, dopo un anno). L’anno successivo deve essere piantata di nuovo. Fa eccezione l’asparago.
  • La frutta è il frutto o il seme di una pianta e si sviluppa dai suoi fiori. La verdura invece è parte di una pianta, come un fusto, una radice o una foglia. Anche qui ci sono eccezioni: peperoni, pomodori, melanzane, cetrioli, zucca, okra, zucchine e legumi sono tipologie di verdure che sorgono dai fiori di una pianta. Sono chiamati ortaggi a frutto.
vegetarischer Salat
Normalmente la verdura viene raccolta una volta in tutta la stagione.

Quali piante sono frutta e quali verdura? 

Qui trovi una panoramica delle diverse tipologie di frutta o verdura.

Frutta Verdura
Acerola, ananas, albicocca, arancia, banana, caco, camemoro, ciliegia, cinorrodo, clementina, dattero, durione, fico, fragola, frutto del drago, guava, kiwi, lampone, lime, limone, litchi, mandarino, mango, maracuja, mela, mela cotogna, melograno, melone, mirabella, mirtillo rosso, papaya, pompelmo, prugne, ribes, sambuco.Aglio, aglio orsino, asparago, bietola, broccolo, carciofi, carota, cavoletti di Bruxelles, cavolfiore, cavolo cappuccio, cavolo di Pechino, cavolo rapa, cavolo rosso, cipolla, erba cipollina, finocchio, indivia, insalata, lenticchie, mais, manioca, ortica, patata, pastinaca, piselli, porro, rabarbaro, rafano, rapa rossa, rapanelli, sedano, semi di soia, spinacio, wasabi, verza.

Alcuni alimenti come melanzane, pomodori, cetrioli, melone, peperone, zucca e zucchine non vengono attribuiti in maniera univoca alla famiglia della frutta o della verdura. Sono definiti ortaggi a frutto.

Cos’è più importante per il corpo, la frutta o la verdura?

Di cosa ha bisogno il nostro corpo? Quale categoria apporta più benefici e dovremmo dunque consumare in maggior quantità? L’importante è assumerle entrambe. Sia la frutta che la verdura contengono molti nutrienti e sono buone e importanti per la salute. Sono ricche, tra le altre cose, di vitamine, sali minerali, fibre e sostanze vegetali secondarie. Le ultime hanno un’azione antinfiammatoria e antibatterica.

Secondo la Società austriaca per l’alimentazione dovresti assumere ogni giorno 3 porzioni di verdura e 2 di frutta. L’importante è variare, per approfittare il più possibile dei diversi nutrienti. Un’alimentazione equilibrata e varia è essenziale per fare il pieno di importanti vitamine, sali minerali e sostanze vegetali secondarie.

Vitamine e sali minerali contenuti in frutta e verdura

La frutta e la verdura sono fonti di vitamine e sali minerali. Quanti, dipende dal tipo di cottura. Poiché il corpo non è in grado di produrre tali sostanze, esse devono essere assunte appositamente. Favoriscono la formazione di cellule, ossa, denti, il metabolismo e tanto altro.

Durante la fase di stoccaggio frutta e verdura perdono vitamine, pertanto è fondamentale conservarle correttamente. Gli alimenti devono essere tenuti in un luogo freddo (ma non troppo), non esposto a fonti luminose, umido e areato. Qui ti spieghiamo come conservare correttamente gli alimenti.

Le vitamine più importantiLa trovi nelle seguenti tipologie di frutta e verdura
Betacarotene (precursore della vitamina A)Carote, spinaci, broccoli, albicocche, peperone rosso
Vitamina B1Legumi come piselli e lenticchie
Vitamina B2Cavolo verde e broccoli
Vitamina B6Banane, avocado, fagioli, insalata, patate
Vitamina CKiwi, frutti rossi, agrumi, peperoni, pomodori
Vitamina DFunghi
Vitamina EFrutta secca e semi
Vitamina KCavolo, spinaci, verdura a foglia verde

Fibre

Le fibre sono contenute quasi esclusivamente negli alimenti vegetali. Favoriscono un senso di sazietà prolungato, facendoci mangiare meno e aiutandoci a tenere sotto controllo il peso. Inoltre stimolano la digestione, abbassano i livelli di colesterolo, incidono positivamente sui valori di zucchero nel sangue e riducono il rischio di pressione alta, sovrappeso, infarto cardiaco o diabete.

Sono particolarmente ricche di fibre le seguenti tipologie di frutta: mele, frutti rossi, pere e frutta essiccata come uvetta e albicocche. Anche broccoli, piselli, carote e patate sono fonte di fibre.Ritroviamo le fibre anche nei cereali integrali.

Frutta e verdura contengono molto zucchero?

Come già accennato, in media la frutta è più zuccherata della verdura. Chi desidera dimagrire dovrebbe propendere dunque per la verdura e mangiare meno frutta. Possiamo ritenere che la verdura sia più salutare in confronto. Soprattutto la frutta dolce, più ricca di fruttosio, andrebbe consumata con moderazione. Il fruttosio favorisce la fame e porta a mangiare di più. Per ulteriori informazioni sul tema zucchero, su quanto faccia male o meno, ti consigliamo questo articolo.

Variare è decisivo

Come già accennato, si consiglia di mangiare 5 porzioni di frutta e verdura al giorno. Questo non significa però che si debba consumare lo stesso alimento per 5 volte. È bene variare il più possibile per combinare vitamine e nutrienti: il tuo corpo ti ringrazierà.

Quali tipologie di frutta e verdura troviamo nei prodotti VERIVAL?

Nei prodotti per la colazione VERIVAL ritroviamo tante importanti tipologie di frutta e verdura. Abbondano ad esempio di frutti rossi come lamponi, mirtilli, fragole, more e ribes. Da noi puoi trovare frutti rossi tutto l’anno, perché li impieghiamo liofilizzati.

Altre tipologie di frutta che puoi trovare nei nostri porridge, muesli e crunchy sono le albicocche, le banane, le pesche, le ciliegie, l’acerola, l’arancia e il mango.

Nello specifico ti consigliamo anche due porridge salati, quello con Zucca e Pomodoro e quello con Broccoli e Pinoli. Infatti, chi ha detto che la pappa di avena deve essere solo dolce e fruttata? È ottima anche con le verdure!

Porridge con Broccoli e Pinoli

Una ciotola di porridge contiene tutti i nutrienti importanti per...

Scopri ora
  • #Verival
  • #Verival
  • #verivalbio

Prodotti di questo articolo

Brokkoli Porridge
Porridge con Broccoli e Pinoli
Contenuto 325 grammi (15,35 € * / 1000 grammi)
Da 4,99 € *
Verival Orange-Acerola Crunchy
Crunchy croccante con Arancia e Acerola 325g
Contenuto 325 grammi (13,20 € * / 1000 grammi)
Da 4,29 € *
Verival Aprikose-Erdbeer Dinkelporridge
Porridge di Farro con Albicocca e Fragola
Contenuto 350 grammi (14,26 € * / 1000 grammi)
Da 4,99 € *
Verival Beeren Crunchy
Crunchy croccante con Frutti rossi
Contenuto 375 grammi (11,44 € * / 1000 grammi)
Da 4,29 € *