Giornata mondiale delle api: -10% sui prodotti al miele + miele gratis con il codice HONEY10

Festeggiare i successi insieme – Gli atleti VERIVAL 2.0

novembre 20, 2019
  • Non categorizzato
Festeggiare i successi insieme – Gli atleti VERIVAL 2.0

Da anni supportiamo gli atleti e le atlete austriaci, amiamo seguirne il percorso e celebrare insieme a loro quanto raggiunto nello sport. Anche quest’anno possiamo dirci davvero orgogliosi degli ottimi risultati dei nostri ragazzi. Noi li sosteniamo con gustosi prodotti da colazione VERIVAL e la gamma SPORT VERIVAL, affinché abbiano tutta l’energia necessaria per affrontare al meglio l’attività sportiva. In questa seconda puntata vogliamo presentarvi altri atleti VERIVAL e passare in rassegna con loro l’anno trascorso. Oggi farete conoscenza con: David Wallmann, Lukas Knapp, Matthias Hohlrieder, Katharina Zipser e Robin Seidl.


David Wallmann

Breve presentazione

Mi chiamo David Wallmann, ho 28 anni e sono trail runner per passione.

Perché hai scelto proprio questo tipo di sport?

Sentendomi molto legato alla natura mi sono appassionato agli sport di resistenza. Per questo motivo d’estate amo fare trail running e d’inverno scialpinismo. Trascorro in montagna più tempo che posso, la definisco ormai il mio parco giochi. Quello che mi piace di più del trail running/dello scialpinismo è lo sforzo estremo compensato da una ricarica di energia.

Da quando lo pratichi? Da quando a livello professionale?

Grazie a buone prestazioni mi è stata offerta l’opportunità unica di entrare a far parte del team di trail running Salomon.

Quali successi hai conseguito in questa stagione

In questa stagione sono sempre riuscito a salire sul podio o comunque a qualificarmi come migliore austriaco. 

Quali sono state le maggiori sfide di quest’anno?

La sfida più grande della stagione passata è stata sicuramente il fatto di essere riuscito a ricominciare dopo una frattura complessa a due dita. Tuttavia da ogni esperienza negativa si può trarre un insegnamento positivo.

Un’anteprima per quanto riguarda il prossimo anno?

Un’altra mia passione è la cucina. Mi piace stare ai fornelli con la mi ragazza Kerstin. La cosa bella è che trascorriamo molto tempo insieme, sia lì sia nella natura. Siamo molto attenti all’alimentazione e iniziamo a farlo già a colazione. Per il prossimo anno non ho previsto ancora nulla di concreto, l’importante è rimanere in salute e vivere divertendosi!


Lukas Knapp

Breve presentazione

Mi chiamo Lukas Knapp, ho 22 anni e faccio arrampicata sportiva, in particolare di velocità (speed).

Perché hai scelto proprio questo tipo di sport?

Ho provato molti sport, ma nessuno mi ha attirato così tanto quanto l’arrampicata, viste le sue sfaccettature e tipologie. Ogni percorso è diverso, ci sono infiniti tipi di movimenti e la si può praticare quasi ovunque.

Da quando lo pratichi? Da quando a livello professionale?

Ho iniziato con l’arrampicata a 12 anni, a 13 ho partecipato alla prima competizione regionale. Da quando ho compiuto 18 anni sono nella categoria adulti del team nazionale.

Quali successi hai conseguito in questa stagione?

Il mio miglior risultato di quest’anno è stato il tredicesimo posto ai campionati europei di Edimburgo. Le grandi gare fanno aumentare la tensione e mi sono sentito più sollevato quando sono riuscito a entrare nella top 16, facendo un buon tempo in arrampicata.

Quali sono state le maggiori sfide di quest’anno?

La stagione è stata lunga e non è stato sempre facile rimanere in forma, poiché spesso tra una competizione e l’altra rimane poco tempo. Talvolta è stato difficile mantenere la concentrazione sull’allenamento, soprattutto se non si è tranquilli sul privato, ma per fortuna queste esperienze mi hanno forgiato e ho imparato a gestirle meglio.

Un’anteprima per quanto riguarda il prossimo anno?

Il prossimo anno ci saranno i campionati europei a Mosca a fine marzo, a cui seguirà la coppa del mondo con partecipanti da Cina, Corea del Sud, USA, Svizzera e Francia. Il mio obiettivo è poter partecipare all’intera stagione di coppa del mondo e raggiungere piazzamenti ottimi. Inoltre, prenderò parte a diversi eventi master internazionali in Cina e all’UniWM in Italia.



We love mountains, mornings and breakfast

Matthias Hohlrieder

Breve presentazione

Matthias Hohlrieder, 25 anni, triatleta.

Perché hai scelto proprio questo tipo di sport?

Sono sempre stato un atleta molto versatile, poi mi è capitato di provare il triathlon. Da ragazzo mi interessavano tutti gli sport, oltre al triathlon, anche fare sci alpinismo, gare di trampolino, di sci e naturalmente nuoto, ciclismo, corsa.

Da quando lo pratichi? Da quando a livello professionale?

Faccio triathlon da quando avevo 9 anni. Non so dire da quando ho iniziato esattamente a farlo a livello professionale. A 15 anni ho intrapreso un allenamento strutturato, dal 2017 direi faccio triathlon a livello professionistico. Anche se non mi piace utilizzare questo aggettivo in questo contesto. Per me un atleta professionista è qualcuno che si guadagna da vivere con lo sport, mentre è molto difficile farlo con il triathlon, devo lavorare in parallelo per potermi “permettere” di esistere come sportivo.

Quali successi hai conseguito in questa stagione

Il mio primo posto nei campionati di velocità austriaci di categoria élite I e la connessa qualificazione per la coppa europea élite sono stati i maggiori successi che ho conseguito quest’anno. Inoltre: vittoria complessiva all’Obergrafendorf Sprint Triathlon, secondo posto complessivo al Linz Sprint Triathlon.

Quali sono state le maggiori sfide di quest’anno?

In seguito alle mie gare nazionali, dopo poche settimane mi sono fatto male al polpaccio destro, il che mi ha costretto a interrompere la corsa per 6 settimane. Non ottimale nel bel mezzo della stagione, dal momento in cui nella seconda metà volevo competere tra i primi alla coppa europea di corsa élite.

Un’anteprima per quanto riguarda il prossimo anno?

Grazie alla mia qualificazione confermata per la coppa europea élite, voglio affermarmi in questa categoria a livello europeo. Lavorerò sulle mie prestazioni, per riuscire a passare alla coppa del mondo.


Katharina Zipser

Breve presentazione

Katharina Zipser, 35 anni, corsa: fondo e corsa in montagna, società: SK Rueckenwind.

Perché hai scelto proprio questo tipo di sport?

La corsa mi piace per l’esercizio in sé: naturale, semplice e non necessita di strumenti particolari.

Da quando lo pratichi? Da quando a livello professionale?

Corro a livello agonistico dal 2011. Nel 2015 ho partecipato per la prima volta a un mondiale.

Quali successi hai conseguito in questa stagione?

Nei primi sei mesi ho preparato la Vienna City Marathon. Come membro della squadra austriaca VCM mi sono preparata duramente, poi a inizio marzo mi sono infortunata gravemente. D’estate sono riuscita a conseguire alcuni successi in montagna, come ad esempio per la sesta volta alla Silvrettarun 3000, una maratona di montagna che porta quasi fino alla vetta di 3000m del Kronenjoch, dove ho vinto.

Quali sono state le maggiori sfide di quest’anno?

Il fatto di aver potuto riprendere.

Un’anteprima per quanto riguarda il prossimo anno?

Al momento mi preparo ai mondiali di corsa in montagna e fondo, che si terranno a novembre in Patagonia.

Katharina Zipser

Robin Seidl

Breve presentazione

Robin Seidl, 29 Anni, giocatore di beach volley, team Seidl/Waller.

Perché hai scelto proprio questo tipo di sport?

Ho provato tantissimi sport. Dal tennis, passando per il calcio, fino al salto con gli sci. A beach volley sono diventato molto bravo in tempo relativamente brevi, in più si gioca tutto il tempo. È una scommessa continua… per questo ho scelto beach volley.

Da quando lo pratichi? Da quando a livello professionale?

Come professionista, dal 2009 circa. 🙂

Quali successi hai conseguito in questa stagione

L’evento più importante della stagione sono stati i mondiali di Amburgo. Ci siamo classificati al nono posto. Abbiamo conquistato altri ottimi risultati nella top 10 a livello mondiale e ci siamo aggiudicati il titolo nazionale. 🙂

Quali sono state le maggiori sfide di quest’anno?

Entrambi ci siamo acciaccati per un breve periodo e non siamo riusciti a fare tutto fino in fondo.  Abbiamo fatto qualche piccolo passo indietro, ma siamo poi tornati più forti di prima. 

Un’anteprima per quanto riguarda il prossimo anno?

La grande highlight del prossimo anno saranno le Olimpiadi. È questo il nostro obiettivo. Inoltre, ci sono bellissimi tornei a Vienna, Baden e Amburgo, a cui non vediamo l’ora di partecipare. 🙂



Siamo orgogliosi dei successi di David Wallmann, Lukas Knapp, Matthias Hohlrieder, Katharina Zipser e Robin Seidl di quest’anno e facciamo loro i migliori auguri per la prossima stagione!

Porridge Sport Cioccolato e Banana

Per chi crede non sia mai troppo presto per iniziare la giornata come si...

Jetzt entdecken
  • #colazione
  • #colazione sportiva
  • #sport
  • #sport verival
  • #Verival

Prodotti di questo articolo

Verival Sport-Porridge Schoko-Banane
Porridge Sport Cioccolato e Banana
Contenuto 350 grammi (17,11 € * / 1000 grammi)
Da 5,99 € *
Verival Grain Free Sport Müsli Mandel-Feige
Muesli Sport Mandorle e Fichi senza Cereali
Contenuto 300 grammi (19,97 € * / 1000 grammi)
Da 5,99 € *
Verival Breakfast Shake Erdbeere-Brombeere
Breakfast Shake Fragola e Mora
Contenuto 35 grammi (71,14 € * / 1000 grammi)
Da 2,49 € *
Verival Sport Müsli Erdbeere-Sauerkirsche
Sport Muesli Fragola-Amarena
Contenuto 300 grammi (16,63 € * / 1000 grammi)
Da 4,99 € *