Tutti conosciamo il porridge come prodotto finale, ma pochi sanno davvero come si fa la farina d’avena. La crusca d’avena è oggi uno dei cibi più importanti consumati a colazione.

I fiocchi contengono molti nutrienti sani che fanno bene alla nostra digestione e al sistema cardiovascolare. Fibre, beta-glucano, vitamine B1 e B6, ferro, zinco, magnesio, fosforo e vitamina E sono solo alcuni degli ingredienti contenuti nell’avena.

Dalla farina d’avena alla farina d’avena finita e nutriente

Come suggerisce il nome, la farina d’avena viene estratta dall’avena. Il grano grezzo viene separato dalla paglia durante il processo meccanico. Durante questo processo, i futuri fiocchi d’avena saranno liberati dal farro e da altri elementi non commestibili. 

Dopo la „liberazione“, la farina d’avena viene trattata con vapore. La farina d’avena viene poi trattata con calore. È qui che si crea il tipico aroma di farina d’avena.

Il calore assicura anche che il sapore amaro sia inibito durante la conservazione prolungata della crusca d’avena. Alla fine, la farina d’avena viene appiattita con rulli.

A seconda del processo di produzione, le singole forme dei fiocchi differiscono. La differenza è evidente tra i grandi fiocchi di foglie e i piccoli fiocchi di foglie. La differenza è che i grossi fiocchi di foglie sono ottenuti da cereali integrali.

I fiocchi di foglie piccole sono fatti di avena più piccola. La farina d’avena più piccola si gonfierà più velocemente in seguito e può essere mangiata dopo un breve ammollo.

Quando viene raccolta l’avena?

Farina d'avena di cereali Bircher di Verival

La farina d’avena viene solitamente raccolta a fine estate. Non appena l’avena assume un colore giallo dorato, può già essere ottenuta. Per la raccolta si utilizzano macchine moderne. Queste macchine separano i fiocchi d’avena dai gambi. 

Affinché la consegna al mulino per farina d’avena proceda senza intoppi, devono essere rispettate alcune norme di qualità. I campioni vengono prelevati e controllati a tale scopo. Vengono testate le caratteristiche individuali come odore, aspetto e qualità.

Pulizia e setacciatura dell’avena cruda

La pulizia dei fiocchi include la rimozione dei semi di erbacce dall’avena, nonché dei chicchi e della paglia estranei. Il metallo che può eventualmente essere raccolto viene rimosso da un magnete nel processo di pulizia.

La setacciatura dell’avena assicura che l’avena sia liberata da sassi e corpi estranei. Anche le pietre più piccole vengono rimosse dall’avena, in modo che venga consumata più tardi senza esitazione. Dopo questa pulizia e setacciatura, l’avena viene smistata longitudinalmente.

L’avena viene nella sauna?

Subito dopo la setacciatura, l’avena va in sauna o in forno. Grazie ad un calore di 90°C, i fiocchi possono essere resi ancora più resistenti. L’avena viene trasportata in tubi di calore ed essiccata.

Sgusciamento – separazione dei fiocchi d’avena e del loro guscio

Al termine della fermentazione, le bucce devono essere rimosse dal chicco. A tal fine, l’avena viene trasportata su un rotore. Un rotore è una parte a rotazione rapida che scaglia l’avena contro un anello d’impatto. L’impatto assicura che i carter siano separati dalla grana. Un soffiatore aiuta a pulire i grani.

Laminazione di chicchi d’avena

Dopo lo scongelamento, l’avena può essere trasportata per la lavorazione. Due grossi rotoli schiacciano la farina d’avena e la smistano. Durante questo processo, nascono i grandi e piccoli fiocchi d’avena che conosciamo dal supermercato.

Come usare la farina d’avena in cucina

Bircher Müsli - la tradizionale avena notturna

La versatilità dell’avena è evidente nelle innumerevoli ricette di farina d’avena e nelle opzioni di preparazione. Nella maggior parte dei casi, i fiocchi vengono consumati a colazione come porridge o in muesli. Ma puoi anche mangiare il tuo porridge a pranzo o la sera. 

Con l’aiuto di deliziosi condimenti come frutta fresca, semi di chia, noci o semi, è possibile migliorare immediatamente la farina d’avena. Vale anche la pena provare alcune miscele di porridge e cereali. Soprattutto la Bircher Müsli è ben noto e molto sano.

Per preparare un porridge, mescolare la farina d’avena con acqua o latte. Il latte vaccino non è la tua unica opzione Latte d’avena, latte di mandorle o latte di riso sono deliziose alternative che possono essere utilizzate anche dai vegani.

Il vantaggio della crusca d’avena è evidente anche durante una dieta. La farina d’avena assicura che il metabolismo sia promosso e l’organismo sia alimentato con fibre sane. Questi sono anche responsabili della lunga sensazione di saturazione. Per questo motivo, è possibile prevenire gli attacchi di fame comuni consumando avena.

Il contenuto proteico garantisce la promozione della costruzione muscolare, la normalizzazione cardiovascolare e il rafforzamento di capelli e unghie. Quindi non ci vorrà molto prima che i chili crollino.

Quanto sono sani i fiocchi d’avena?

Anche se la farina d’avena è molto semplice, ha molti benefici per il corpo umano. I fiocchi d’avena durano a lungo e sono molto delicati sulla nostra digestione. Anche il consumo di porridge e cereali contribuisce a ridurre le malattie cardiache.

A prima vista, l’avena cruda sembra essere una materia prima semplice, ma è sana e può contribuire a uno stile di vita sano in modo semplice. Una colazione veramente salutare.

Stampa ricetta
5 from 188 votes

Ricetta: Piena di budino per la colazione! Con avena e chia.

“Pudding” per colazione:
La combinazione di farina d’avena e semi di chia non è solo interessante dal punto di vista nutrizionale – nella ciotola dei cereali assicura una consistenza simile al budino che è rara a tavola. Immersi in latte, latte di cocco, latte di soia o latte di mandorla, i semi di chia si gonfiano e formano un gel, mentre la farina d’avena diventa meravigliosamente tenera e cremosa. Il risultato: un budino dal potere rinfrescante che può essere raffinato a proprio piacimento con frutta, dolcezza e co.

Ingredienti

  • 150 g Farina d’avena verival
  • 40 g Semi di chia
  • 250 ml Latte di soia di cocco (o latte di soia, latte di mandorle, ecc.)
  • 1 Banana
  • Frutta preferita di stagione
  • Miele, sciroppo d’agave o sciroppo d’acero per dolcificare

Istruzioni

  • Mescolare farina d’avena, semi di chia e latte in una ciotola.
  • Schiacciare una banana relativamente matura con una forchetta e mescolare nel composto.
  • Coprire la ciotola e metterla in frigorifero per diverse ore o durante la notte – mentre i semi formano un gel simile al budino.
  • Al mattino tagliare la frutta (ad esempio nettarina, mela, pera, ecc.) a pezzi e mescolare sotto il budino. Dolcificare con miele, sciroppo d’agave o sciroppo d’acero se necessario.