I semi di chia possono anche causare effetti collaterali. I semi di chia devono essere imbevuti di liquido prima del consumo per consentire loro di gonfiarsi. Se i semi vengono consumati crudi e senza liquido, si ammassano nell’intestino e causano blocchi.

Anche se l’intestino non è abituato a una dieta ricca di fibre, può verificarsi stitichezza. Eccessive quantità di fibre possono anche causare diarrea e gonfiore . In rari casi, questo provoca infiammazione cronica nell’intestino. Se le persone sono sensibili a quantità eccessive di fibre, i semi di chia dovrebbero essere sparsi su diverse porzioni al giorno.

Se ci sono già problemi di salute, si dovrebbe consultare un medico prima di consumare i semi di chia. Gli acidi grassi omega-3 hanno naturalmente un effetto emolliente. Se si assumono contemporaneamente farmaci anticoagulanti, il consumo di semi di chia non è consigliabile.

Se i semi di chia vengono consumati in quantità eccessiva, raramente possono verificarsi effetti collaterali dovuti ai semi di chia stessi. Poiché i semi di chia appartengono alle piante di salvia, possono verificarsi reazioni allergiche, ad esempio. Ci sono allergie crociate con menta, rosmarino e timo. Pertanto, prestare attenzione agli occhi acquosi, ai problemi respiratori e alle eruzioni cutanee.

Si raccomanda di non superare il limite giornaliero di 15g in quanto attualmente non esistono studi a lungo termine sugli effetti dei semi di chia in Europa.

Poiché i semi di chia non contengono glutine, possono essere consumati da persone con intolleranza al glutine. Tuttavia, è importante acquistare solo semi di chia biologici in modo che non vengano assorbiti pesticidi.

Cosa sono esattamente i semi di chia?

La pianta di Chia appartiene al genere Salvia (salvia). L’impianto, originario del Messico, è stato distribuito dai conquistatori spagnoli dopo il loro ritorno in Europa. Oggi la pianta di Chia è coltivata principalmente in Sud America, Messico e Australia. Le capsule di semi vengono raccolte in ottobre e asciugate delicatamente all’aria.

I semi di chia contengono una grande quantità di acidi grassi omega-3, proteine e fibre. Offrono molti benefici per la salute e sono quindi considerati superfood. Ma i piccoli semi neri hanno effetti collaterali oltre alle loro numerose proprietà positive? Scopri di più su questo in questo post.

Cosa fanno i semi di chia nel corpo?

I semi di chia contengono il 20% di proteine vegetali. Le proteine garantiscono l’apporto proteico e supportano la costruzione muscolare.

Calcio, fosforo e magnesio sono necessari per costruire ossa e denti. Il superfood contiene cinque volte più calcio del latte. Il fabbisogno giornaliero è già coperto dal consumo di semi di Chia in quantità di 15 grammi.

I semi sono costituiti per il 38% da olio di chia. È composto principalmente da acidi grassi omega-3, che favoriscono l’elasticità delle pareti dei vasi sanguigni. Hanno un effetto positivo sui livelli di colesterolo e aiutano ad abbassare la pressione sanguigna.

L'olio di semi di chia contiene importanti acidi grassi omega-3
L’olio di semi di chia contiene importanti acidi grassi omega-3

La bassa pressione sanguigna allevia il sistema cardiovascolare e riduce il rischio di malattie cardiovascolari. Il consumo di semi di chia aumenta anche il rilascio di messaggeri come la serotonina, che aiuta a far fronte allo stress più facilmente.

I semi di chia contengono anche molte vitamine. Le vitamine B1, B3 e vitamina E supportano la funzione dei nervi. Il tessuto connettivo è rafforzato dalla formazione rinforzata di fibre di collagene. I capelli crescono forti e lucenti. Le vitamine promuovono anche l’attività difensiva del sistema immunitario.

Questo è inoltre supportato dagli antiossidanti contenuti nel superfood, che rende anche la nostra pelle luminosa. I radicali liberi vengono raccolti e neutralizzati dagli antiossidanti. L’invecchiamento precoce delle cellule è impedito. La microinfiammazione guarisce più velocemente nel corpo.

Ordina subito Porridge Chia alla fragola online!

I semi di chia contengono anche molta fibra sana. Il consumo regola l’attività digestiva e favorisce l’equilibrio della flora batterica nell’intestino. Inoltre, la fibra provoca una lunga sensazione di saturazione, che può anche aiutare i semi di chia a perdere peso. Alleviare il pancreas riduce anche i livelli di zucchero nel sangue.

Quanti semi di chia puoi mangiare al giorno?

Poiché le informazioni sul consumo a lungo termine di grandi quantità di semi di chia sono ancora troppo scarse, attualmente si raccomanda una dose massima giornaliera di 15 grammi. Questa quantità corrisponde a circa 1,5 cucchiai colmi di superfood. Un consumo eccessivo di semi di chia può causare effetti collaterali.

Perché i semi di chia sono considerati sani?

I semi di chia sono considerati sani perché contengono molti ingredienti preziosi. L’alto contenuto di fibre supporta la perdita di peso e la degradazione del grasso corporeo. Il sistema immunitario è supportato. Regolando il livello di colesterolo, non si depositano grassi nocivi sulle pareti dei vasi sanguigni. Il rischio di formazione di trombi diminuisce.

L’acido alfa-linolenico insaturo contenuto nei semi di chia supporta la sintesi di DHA ed EPA, due acidi grassi a catena lunga. Questi hanno un effetto antinfiammatorio e aiutano ad eliminare le cellule con un tasso di divisione anomalo.

I semi di chia sono spesso utilizzati nelle colazioni salutari. Per esempio come guarnizione nel porridge. Nonostante gli effetti positivi, tuttavia, gli effetti collaterali possono essere causati anche dai semi di chia.

Ricetta semi di chia – Pudding di chia ai lamponi

Himbeer Chia Pudding
Stampa ricetta
5 from 6 votes

Budino di semi di chia al lampone

Semi di chia come una piccola colazione dolce o lo spuntino perfetto in mezzo.
Preparazione5 min
Tempo totale5 min
Porzioni: 1
Calorie: 106kcal

Ingredienti

  • 2 TL Semi di chia
  • 1 Pckg. zucchero vanigliato
  • 100 ml Latte o bevanda vegetale
  • Lamponi freschi

Istruzioni

  • Versare i semi di chia e lo zucchero vanigliato con latte o bevanda vegetale a scelta.
  • Mescolare i lamponi freschi e mescolare con alcuni o tutti i budini.
  • Lasciare riposare in frigorifero per almeno 2 ore, preferibilmente durante la notte.
  • Guarnire con bacche e semi di chia a piacere.

Note

Budino di semi di chia con deliziosi lamponi. Super rinfrescante per la colazione e lo spuntino ideale nel pomeriggio! pssst…o al mattino in ufficio 😉 

Nutrizione

Calorie: 106kcal
Il budino di chia è composto da semi di chia gonfi in liquido
Il budino di chia è composto da semi di chia gonfi in liquido
Sanubiom