Colazione biologica tirolese - Fare una colazione sana non è mai stato così facile

Il porridge è adatto per la perdita di peso?

marzo 4, 2020
  • Colazione
  • Dieta
Il porridge è adatto per la perdita di peso?

Probabilmente il porridge viene preparato fin dai tempi in cui l’uomo ha scoperto l’agricoltura cerealicola. Naturalmente, questa cremosa zuppa di cereali non era conosciuta con il nome di porridge 15.000 anni fa. Probabilmente, questo nome è stato inventato nel XVII secolo circa.

Quello che una volta era considerato cibo povero, oggi è una colazione sana adatta a chi è attento alla forma fisica o vuole perdere peso. Questo articolo spiega perché dovresti consumare più porridge e perchè è ritenuto un importante contributo per una dieta equilibrata .

Il porridge fornisce vitamine e minerali importanti durante il processo di perdita del peso.

Il principio base di ogni dieta è in realtà molto semplice. Si tratta di assumere meno calorie di quante ne consumiamo. Sicuramente però, non è corretto pensare che meno si mangi meglio è.

Perché se riduci drasticamente il tuo apporto calorico, potresti perdere numerosi nutrienti fondamentali per il tuo organismo. Di conseguenza, potresti dimagrire nel tempo, ma potresti anche sentirti più stanco e nervoso.

È qui che entra in gioco il porridge: esso offre infatti un’ampia varietà di nutrienti utili al tuo corpo. Sapevi, per esempio, che 100 grammi di fiocchi d’avena contengono più ferro di 100 grammi di roast beef? Quindi l’avena, come il porridge, contribuiscono a fornire alle cellule del nostro corpo ossigeno ed energia .

L'avena presenta dei valori nutrizionali fondamentali per una dieta sana.

Per esempio, l’alto contenuto di magnesio è un vantaggio, soprattutto durante una dieta: con la perdita di peso non si perde solo massa grassa ma anche parecchia massa muscolare. Il magnesio è in grado di contrastare questo effetto negativo sul corpo poiché favorisce la costruzione muscolare. Inoltre, l’avena contiene addirittura ben 8 aminoacidi essenziali ed è quindi un cereale pregiatissimo.

Il porridge ti permetterà di sentirti sazio a lungo

Sappiamo tutti il grande problema delle diete: in generale la colazione è ridotta al minimo e la fame torna a farsi sentire non più tardi di due ore dopo. Poi si rischia di arrivare ad addentare la barretta di cioccolato assolutamente proibita dal dietologo per placare un attacco di fame.

Consigli per placare la fame

Se consumi il porridge a colazione, non ci dovrai neanche pensare. Ciò è confermato anche da uno studio condotto da alcuni scienziati dell’American College of Nutrition: i risultati mostrano che i soggetti che mangiano il porridge a colazione si sentono sazi più a lungo rispetto a coloro che consumano cereali convenzionali.

Questo accade grazie all’alto contenuto di fibre, che aiuta nella perdita di peso. Le sostanze vegetali indigeribili e i carboidrati complessi conferiscono al sistema digestivo un compito arduo e quindi rimangono nello stomaco più a lungo. Ciò permette che il livello di zucchero nel sangue aumenti lentamente, scongiurando così il rischio di attacchi di fame.

Preparazione veloce per un pasto dietetico

La ricetta di base di questo tipico piatto scozzese prevede solo due ingredienti: fiocchi d’avena e una bevanda a scelta. Se tieni particolarmente a non sgarrare di una caloria, puoi tranquillamente prepararlo con l’acqua. Per una porzione, ti serviranno circa 50 grammi di fiocchi d’avena ai quali andrà aggiunta una quantità di acqua tre volte maggiore .

Ovviamente otterrai un porridge più cremoso utilizzando il latte o una bevanda vegetale . Puoi scegliere un’alternativa veg in base al tuo gusto personale, puoi scegliere tra latte di mandorla, riso o soia…ecc. Il nostro consiglio è solamente di evitare il latte di cocco a causa del suo alto contenuto di grassi. I britannici spesso mescolano con il porridge un tocco di burro abbondante…ecco magari non è l’ideale, noi consigliamo di saltare questo passaggio.

Porridge in 3 minuti

Nei 3 minuti in cui il composto è sul fuoco a cuocere, mescolare frequentemente per evitare che si bruci. Se non hai tempo per preparare la colazione al mattino, l’Overnight Oat è l’opzione migliore. La sera prima ti basterà unire fiocchi d’avena e acqua (o latte) in un barattolo, chiuderlo e riporlo in frigorifero. La mattina seguente avrai una deliziosa colazione sana e dietetica già pronta da gustare.

É molto importante scegliere il giusto topping

Per non compromettere la tua dieta a base di porridge, puoi gustare la tua colazione anche senza zucchero. Inoltre, alternative come lo sciroppo d’acero, di riso e il miele contengono comunque calorie in eccesso, non utili al nostro corpo. Ti consigliamo dei condimenti più salutari nel nostro post “I migliori 8 topping per il tuo porridge”

Se ti piace il dolce, prova il porridge con un pizzico di cannella. Questa spezia è ideale soprattutto durante l’inverno, in quanto riscalda in modo naturale.

I frutti di bosco sono frutti primaverili e sono un’ottima guarnizione. Contengono poco fruttosio e sono quindi nostri alleati se vogliamo perdere peso. Inoltre, il piatto ottiene anche una meravigliosa nota fruttata se decidi di aggiungerci la mela grattugiata.

Le migliori guarnizioni per il tuo porridge

La frutta secca è ricca di calorie e si è pensato per molto tempo che facesse ingrassare. Ma, secondo una nuova ricerca, una piccola porzione può persino favorire la perdita di peso!

Noci o mandorle sono topping salutari poichè forniscono acidi grassi di alta qualità. Proteggono i vasi sanguigni e aiutano ad abbassare alti livelli di colesterolo. Tutte queste varianti della stessa ricetta ti offrono ogni giorno una nuova esperienza di gusto.

Conosci già il tuo valore IMC?

É indifferente se tu voglia perdere peso, voglia solamente fare qualcosa di buono per tua salute o se tu sia in fase di allenamento muscolare. L’Indice di Massa Corporea è spesso il primo valore che dimostra se hai il tuo peso corporeo sotto controllo.

Qui puoi calcolare il tuo IMC in pochi secondi. Oltre a calcolare l’Indice di Massa Corporea, potrai capire anche da cosa è dato questo valore.